Attualità Italia Notizie TICKERS Video

Emergenza cinghiali, la Coldiretti scende in piazza a Roma: presente la Calabria (VIDEO)

L’emergenza cinghiali è arrivata a Roma. Per la prima volta, la minaccia rappresentata dalla vera e propria invasione di questi animali selvatici, che ormai non è raro vedere anche nei grandi centri urbani, è arrivata in Piazza Montecitorio, scatenando la più grande protesta mai realizzata nella Capitale: un blitz con migliaia di agricoltori, allevatori e pastori da tutte le regioni italiane, molti anche i sindaci coi gonfaloni dei loro comuni, e poi sindacati, associazioni dei consumatori ed ambientalisti. Dalla Calabria erano presenti ben 29 amministrazioni comunali, il presidente del Parco dell’Aspromonte, Domenico Creazzo, ed una nutrita delegazione di agricoltori. Quella rappresentata dai cinghiali è ormai una vera emergenza nazionale: l’allarme non è mai stato così alto e le incursioni, sempre più invasive, causano problemi di sicurezza, economici ed ambientali, con inevitabili riflessi sul paesaggio e sulle produzioni, rendendo sempre più difficile la vita nelle campagne e nelle aziende agricole. I cinghiali distruggono i raccolti agricoli, sterminano greggi, assediano le stalle e causano incidenti stradali anche mortali, come quello che alla fine dello scorso agosto, a Simeri Crichi, aveva provocato la morte di un uomo di 47 anni. I manifestanti, che hanno inteso far conoscere le storie di chi è stato colpito e tuttavia resiste, nonostante la paura per l’incolumità della propria famiglia e delle proprie cose, hanno chiesto provvedimenti urgenti al governo a partire dalla difesa del territorio, delle case e del lavoro. Nell’occasione, il presidente di Coldiretti, Ettore Prandini, ha anche presentato un dossier sugli italiani assediati dai cinghiali, sui rischi per la sicurezza e la salute, ed ha avanzato un elenco di proposte concrete tese e garantire la sopravvivenza delle aziende agricole e la tranquillità dei cittadini, oltre al rispetto della natura.

7 Condivisioni