Cronaca Crotone Notizie Primo Piano

Esplosione al porto di Crotone: trasferito al Centro grandi ustionati di Bari il ferito

La Procura pitagorica ha aperto un fascicolo sull'episodio che ha provocato la morte di tre persone

È stato trasferito presso il Policlinico di Bari Chandermohan Singh, il 26enne indiano rimasto gravemente ferito nell’esplosione che ieri pomeriggio si è verificata all’interno della sala macchine della nave cargo Asso Malakal Harbor, battente bandiera Palau, presso il porto di Crotone dal 26 agosto, poiché in avaria. Le condizioni dell’uomo restano gravi. Presenta ustioni di secondo grado alla parte superiore del corpo ed una frattura ad una gamba ed un piede. Nel frattempo la procura di Crotone ha aperto un’indagine sull’esplosione che ha provocato la morte di tre uomini, tra cui il comandante dell’imbarcazione, Ali Aiad Mohamed, 41enne di nazionalità egiziana. Gli altri due, Biswas Shyamal e Mehra Gulshan, di nazionalità indiana, avevano rispettivamente 37 e 26 anni. Le indagini della Procura serviranno a ricostruire, dunque, la dinamica dei fatti ed individuare eventuali responsabilità per l’accaduto.  Da una prima ricostruzione dei fatti pare che i membri dell’equipaggio fossero intenti ad effettuare una saldatura dello scafo, quando una scintilla avrebbe innescato l’esplosione del serbatoio del carburante, con il conseguente ribaltamento di uno dei due containers che si trovavano a poppa, che ha provocato la morte di almeno una delle vittime. A questo stanno lavorando anche i vigili del fuoco del Nucleo investigativo antincendi della Calabria, che questa mattina hanno effettuato un sopralluogo sulla nave cargo. Sull’accaduto sta indagando la Squadra mobile della questura di Crotone, sotto le direttive del sostituto procuratore della Repubblica Alessandro Rho.

Condividi su
0 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

Il meteo

Meteo Calabria

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com