Attualità Crotone Notizie TICKERS

Giornata della Marina Militare: anche Crotone festeggia il Corpo e presenta la motovedetta “De Grazia”

Celebrazioni in occasione del 160° anniversario dalla nascita: nel porto pitagorico presente la prima motovedetta di una nuova classe di unità navali, chiamata "Angeli del Mare" Scritto da: REDAZIONE

Al via, questa mattina, le celebrazioni per la Giornata della Marina Militare, in occasione del 160° anniversario della nascita della Forza Armata. I festeggiamenti hanno avuto inizio con l’alza bandiera presso la sede dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia (A.N.M.I.) di Crotone alla presenza del Capo del Compartimento marittimo Capitano di Vascello (CP) Vittorio Aloi, e sono proseguite con la visita istituzionale della prefetto Maria Carolina Ippolito alla sede della Capitaneria di porto – Guardia Costiera.

Presente in porto anche la motovedetta CP420 “Natale De Grazia” – nuova nave della Guardia Costiera, intitolata alla memoria del comandante scomparso improvvisamente nella notte tra il 12 e il 13 dicembre del 1995 durante una particolare attività di indagine in Calabria sulle “navi dei veleni”. L’ultima arrivata nella flotta della Guardia Costiera, nave “De Grazia” è la prima motovedetta di una nuova classe di unità navali, chiamata “Angeli del Mare”.  Navi, pensate e progettate per assolvere il compito più importante che la storia e la legge affidano alla Guardia Costiera: la ricerca e il salvataggio in mare. L’unità si distingue per essere una delle navi del comparto SAR (Search and Rescue) più grandi al mondo, nonché la più lunga imbarcazione “autoraddrizzante” e inaffondabile mai costruita in Italia. Oggi, festa della Marina – riporta una nota – «si vuole rendere omaggio alle donne e agli uomini della forza armata che con passione e orgoglio si dedicano ogni giorno al bene comune. Passione e dedizione al servizio della collettività».

Il messaggio del presidente della Repubblica

Nel corso dei festeggiamenti è stato letto il messaggio augurale del presidente della Repubblica. «Alle donne e agli uomini della Marina Militare che celebrano, in questo 75° anno di vita della Repubblica, la loro festa – scrive il Capo dello Stato – mi è grato rivolgere il più cordiale augurio e apprezzamento per l’impegno svolto in adempimento dei compiti loro affidati dal Parlamento e dal Governo. Il mare, elemento di connessione globale, costituisce una risorsa strategica imprescindibile per l’Italia. La garanzia della libertà di navigazione, la salvaguardia della vita umana in mare, la sicurezza delle coste, costituiscono una cornice essenziale allo sviluppo delle relazioni internazionali e sono condizioni per il mantenimento della pace tra i popoli. Nonostante le difficoltà ad operare in luoghi ristretti determinate dalla pandemia, sono numerose le missioni che hanno visto impegnate le nostre navi nel bacino del Mediterraneo allargato alle aree di interesse strategico, sino al Golfo di Guinea e all’Oceano Indiano, nell’ambito di operazioni in funzione anti pirateria e di contrasto ai traffici illeciti dispiegate dalla Comunità internazionale. In questi difficili mesi di pandemia il supporto fornito dalla Marina al sistema sanitario nazionale è stato prezioso, e ha contribuito in maniera significativa, in concorso con le Forze armate sorelle, a fronteggiare la grave emergenza sanitaria. Umanità e professionalità caratterizzano l’operato dei marinai d’Italia, risorsa preziosa del Paese. A tutto il personale della Marina e ai loro familiari rinnovo il ringraziamento per la dedizione espressa, mentre rivolgo un pensiero di omaggio alla bandiera della Forza Armata, testimone dei suoi valori e delle sue tradizioni. Viva la Marina Militare, viva le Forze Armate, viva la Repubblica!»

Condividi su Whatsapp
290 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA