martedì, 27 febbraio 2024

Giustizia, l’onorevole Cannizzaro a colloquio con il ministro Nordio per il tribunale di Reggio Calabria

Il Guardasigilli ha anche preannunciato una sua visita nella città dello stretto

“Mi sono fatto promotore di quello che è stato un lungo incontro, a tema Reggio Calabria, con il ministro della Giustizia Carlo Nordio, in particolare riguardo al Palazzo di Giustizia e problematiche annesse. Non ero solo. L’importante presenza del procuratore generale della Repubblica di Reggio Calabria, Gerardo Dominijanni, del delegato della Corte d’Appello di Reggio Calabria, Massimo Gullino, del presidente dell’Ordine degli avvocati reggini, Rosario Infantino, ha reso ancor più tecnica e operativa la riunione.” A dirlo è il deputato reggino Francesco Cannizzaro, a margine di un lungo colloquio avuto a Roma con il ministro Carlo Nordio, presso gli uffici del Ministero della Giustizia, in via Arenula.

“Anche durante l’inaugurazione dell’Anno Giudiziario a Reggio Calabria – spiega l’onorevole Cannizzaro – ho ravvisato diverse preoccupazioni da parte di tutto il mondo della Giustizia e quindi ho fatto mie alcune istanze, che reputo vitali per una migliore organizzazione sul nostro Territorio. La richiesta d’incontro è stata subito accolta di buon grado dal Ministro Nordio, che non è solito ricevere con molta facilità, ma ha compreso l’urgenza delle questioni e l’esigenza di affrontarle di persona. A maggior ragione, intendo ringraziarlo sentitamente, perché ha dedicato tempo e grande scrupolosità alle questioni da noi sottoposte alla sua attenzione, assicurandoci di seguire personalmente l’andamento delle procedure finalizzate al completamento del costruendo Palazzo di Giustizia di Reggio Calabria, dopo anni di blocco totale dei lavori. Lo farà anche il Vice Ministro, Francesco Paolo Sisto che, in virtù della sua delega all’edilizia giudiziaria, conosce già molto bene la vicenda. Ad ulteriore riprova della volontà di incidere in maniera concreta ed efficace sulla vicenda – conclude Francesco Cannizzaro – il Guardasigilli ha anche preannunciato una sua visita in città.”