Attualità Crotone Cultura Musica Notizie

Gran Premio Manente 2019: ecco i vincitori dell’ottava edizione (VIDEO)

Scritto da:

L’ottava edizione del Gran Premio Manente è stata vinta dai Folk’n Roll featuring Rasdó con il videoclip “E’ così”, con la regia di Gianluca Rocca. Inoltre hanno vinto il premio “Festival dei Festival del MEI” un’occasione importante che porterà il vincitore di questo premio ad un esibizione al teatro Masini di Faenza a rappresentare il premio nella serata finale dedicata a tutti i festival rivolti ai cantautori italiani. Durante la serata si consegnerà il premio dei premi si esibiranno alla presenza del forum dei giornalisti musicali e addetti ai lavori. In collaborazione con il MEI e il forum dei Giornalisti Musicali. I Folk n’ Roll nascono nel 2011 da un progetto originario di Mario Rotella e Saverio Maletta nella provincia di Catanzaro. Fin da allora matura l’idea di creare un genere musicale nuovo, capace di legare sonorità rock con espressioni melodiche folk, tutto questo plasma il sound che oggi caratterizza la band un sound che diventa sempre più ricercato e inizia a cambiare forma. i Folk n’ Roll prendono vita e iniziano a solcare i palchi dei più importanti contest regionali, in Calabria. Sul palco del Manente, Mario il frontman del gruppo in kilt scozzese ha animato il live, la band ha riarrangiato il pezzo di Checco Manente “Sira e Matina” in una chiave Rock che ha fatto partecipare tutto il numeroso pubblico presente!

Premio miglior brano alla Stasis Band con il videoclip Mustafà, e la regia Francesco Barozzi; miglior regia e premio SUD il videoclip “Sud” dei Mutraka con la regia di Maurizio Albanese; premio Social 7000 visualizzazioni ai Lost Souls con il videoclip Non è l’America, con la  regia Arturo Santoro.

Una conduzione dinamica e divertente quella che ha caratterizzato la serata travolta dalla simpatia dell’attore cabarettista Gigi Miseferi, che a braccetto con la padrona di casa, Virginia Marasco, Direttrice e organizzatrice della manifestazione, hanno fatto scintille sul sagrato del Santuario della Madonna di Manipuglia.

Un parterre di premiati figli della nostra bella Calabria: da Massimo Sirelli originario di Catanzaro, reduce da una bellissima esperienza lavorativa a Dubai ritornerà a breve a Torino dove è docente di “Tecniche di presentazione e Portfolio” presso lo IED nei dipartimenti di Interior Design, Product Design, Fashion e Textile Design, Design del Gioiello e dell’Accessorio, Car Design e Transportation Design, e ha tenuto Master Class anche presso lo IED di Como e Politecnico di Torino.

Giuseppe Marasco, patron del Gran Premio Manente, direttore generale di Calabriasona, ove è inserito il Premio, in un commosso ricordo ha consegnato un riconoscimento in memoria dell’editore di Video Calabria Gianfranco Riga, al giornalista Michel Dessì. Un ragazzo giovane, ma con una grande grinta che lo ha già portato ad essere un giornalista conosciuto e d’assalto sempre in prima linea sulla notizia. “Sono nato nella Piana di Gioia Tauro nel 1990, tra ulivi e aranci, discariche e rifiuti tossici. Zagara e merda di Calabria. ‘ndrangheta compresa. Tra i sentieri dei latitanti e quelli di Cristo (ho scelto i secondi)” Da tre anni è a Mediaset, si occupa di politica e inchieste. Prima ha lavorato con il direttore Mario Giordano a Dalla Vostra Parte, condotto da Maurizio Belpietro. D’un tratto catapultato da Milano a Roma per seguire il programma di successo di Rete4, Stasera Italia, condotto da Barbara Palombelli.

I saluti da Toronto sono arrivati direttamente proiettati sul videowall del Premio! Infatti da Scala Coeli in Calabria a Calgary in Canada per ricoprire un prestigioso ruolo, Giuseppe Iaria, Professore di Neuroscienze Cognitive presso il Dipartimento di Psicologia all’Università di Calgary e Direttore di NeuroLab, un laboratorio in cui si utilizzano “approcci neuroimaging, genetici, comportamentali e neuropsicologici per indagare le capacità cognitive e i meccanismi neurali alla base della capacità umana di orientarsi e navigare in un ambiente spaziale” è stato un altro premiato eccellente del Manente. Il lavoro alla NASA che conduce questo figlio di Calabria, ha l’obiettivo di indagare gli effetti dell’assenza di gravità sul cervello degli Astronauti. Giuseppe porta in alto il nome di Scala Coeli e dell’intera Calabria.

All’attore reggino Alessio Praticò altro Premio per un talento tutto calabrese. Si è fatto strada con ruoli da cattivo, dopo il successo della serie Sky “Il miracolo”, lo ritroviamo su Netflix con “Lo spietato” insieme a Riccardo Scamarcio, la gangster-comedie di Renato De Maria visibile in 190 paesi. Ambientato nel periodo del boom economico e della Milano “da bere”, il film ricorda i cosiddetti polizieschi all’italiana degli anni Settanta in chiave, però, tragicomica.

L’artista, trentaduenne, che da qualche tempo, per motivi professionali, si è trasferito nella Capitale, è estremamente impegnato lui è nel cast dell’ultimo film di Bellocchio “Il Traditore”, dove a Cannes ha riscosso consensi e suscitato approvazioni. Un periodo di particolari soddisfazioni per Praticò, che attualmente è impegnato nella riprese della seconda stagione della serie ‘Il cacciatore’. Il Gran Premio Manente ha concluso questa ottava edizione segnando ancora una volta il ricordo del grande musicista e regista Checco Manente. Le tre tappe Verzino, Santa Severina, Crucoli apprezzate e di successo. Il Premio sarà in onda sul canale 13 di Video Calabria, partner importante del Premio, per apprezzare tutta la magia della finalissima!

Condividi su
  •  
406 Condivisioni

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA