Attualità Cronaca Italia Notizie Primo Piano TICKERS

Gratteri al Tg2: «Non esiste più il confine tra ‘ndrangheta e massoneria deviata»

Scritto da:

Non esiste un confine tra ‘ndrangheta e massoneria deviata, «è sempre più promiscuo, e sempre più la stessa persona è ‘ndranghetista e massone deviato». Lo ha dichiarato il procuratore della Repubblica di Catanzaro Nicola Gratteri, in un’intervista rilasciata al Tg2 ieri sera. Nel servizio realizzato da Giuseppe Malara, sono vari i punti toccati dal giornalista: le tante operazioni condotte e coordinate soprattutto nelle ultime settimane e le critiche giunte al suo operato, «vuol dire che stiamo facendo bene, che stiamo incidendo su quello che è il grumo ‘ndrangheta-massoneria deviata» – ha dichiarato. Proprio in queste ultime inchieste è emerso il fatto che la ‘ndrangheta non si occupa più non solo dei “classici” comparti come lo spaccio di droga, le estorsioni, ma è diventata imprenditrice: Gratteri ha citato l’inchiesta “Petrolmafie s.r.l.”, condotta insieme ad altre tre procure italiane, dove la consorteria criminale «ha dimostrato di avere contatti con un emissario del Kazakistan, che è venuto a Vibo Valentia, ha partecipato ad una riunione per discutere come fare arrivare il petrolio nel porto di Vibo, come poi smaltirlo e lavorarlo».

(fonte foto: RaiPlay)

Condividi su Whatsapp
12 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA