Catanzaro Cronaca Notizie Primo Piano TICKERS

Gratteri: «I commercianti devono avere soldi subito, altrimenti si rivolgeranno agli usurai»

Il procuratore della Repubblica di Catanzaro è intervenuto ieri sera alla trasmissione "Di martedì" Scritto da:

«In questo momento, le mafie stanno soffrendo come noi: c’è stata una diminuzione dei reati in Italia del 75% in questo mese, come nel resto del mondo. Solo in Messico c’è stato un aumento dei reati. Questo perchè le mafie vivono tra di noi, però loro cercheranno di approfittare, perchè le mafie sono presenti dove c’è il bisogno, dove ci sono disgrazie, terremoti, dove c’è emergenza». Sono le parole del procuratore della Repubblica di Catanzaro, Nicola Gratteri, intervenendo alla trasmissione “Di martedì” di La7. «Esistono un welfare mafioso e le banche mafiose – ha dichiarato Gratteri – il welfare esiste perchè il capo-mafia si presenta come un benefattore. C’è gente che, da generazioni, vive in nero, lavora in nero per 30 euro al giorno: oggi questi 30 euro non ci sono più. Il capo-mafia si presenta con soldi, con la spesa, e quindi viene visto come un benefattore».

«Bisogna fare presto – continua il magistrato – ciò che si decide oggi non bisogna farlo domani: ogni ritardo vuol dire anche favorire le mafie. La ‘ndrangheta, la camorra fanno usura, e l’usura non serve per arricchirsi, serve poi per rilevare l’attività commerciale, per poi fare riciclaggio. I commercianti, penso ai ristoratori, agli albergatori, quelli che più avanti potranno riaprire l’attività commerciale, devono avere soldi subito, perchè altrimenti si rivolgeranno agli usurai, e quindi perderanno le attività. E noi perderemo credibilità, consenso e pezzi di territorio: quello che abbiamo fatto in questi anni, come Stato, come sistema giustizia, lo perderemo se non si interviene subito in favore di queste categorie».

Condividi su Whatsapp
52 Condivisioni

 

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA