Province

I 5Stelle premiati solo al Sud? Non è vero! Ondata di consensi anche al Centro-Nord

Scritto da:

Alla Camera il Movimento 5Stelle ha ottenuto il 32,66% dei voti degli Italiani, pari a oltre dieci milioni e mezzo di preferenze (esattamente: 10.697.994), affermandosi come il primo partito del Paese. Il maggiore contributo a questo storico risultato è giunto dal Sud Italia: Abruzzo con il 39,85%; Basilicata con il 44,35%; Calabria con il 43,39%; Campania 1 (92 comuni dell’area metropolitana di Napoli) e Campania 2 (Avellino, Benevento, Caserta, Salerno), rispettivamente con il 54,13% e 44,53%; Molise con il 44,79%; Puglia con il 44,94%; Sardegna con il 42,48%; Sicilia 1 (area metropolitana di Palermo, Agrigento, Trapani, Caltanissetta) e Sicilia 2 (Catania, Enna, Messina, Ragusa, Siracusa), rispettivamente con il 48,15% e 49,26%. Il risultato più alto in assoluto è giunto, nell’ambito della circoscrizione elettorale Campania 1, dal collegio plurinominale 01 (Pozzuoli, Acerra, Giugliano in Campania, Casoria), con il 57,74%.

Veniamo ora alla presenza nazionale del Movimento 5Stelle, dimostrando che non è stato solo il Sud a trainare un risultato delle urne che ha cambiato per sempre la storia della politica italiana. E ci sono dei casi davvero emblematici. Partiamo dalla regione “rossa” per eccellenza dalla nascita della Repubblica, l’Emilia Romagna: con il 27,54% i pentastellati sono il primo partito, il Pd si è fermato al 26,37%, e la Lega ha registrato il 19,20%. Le altre circoscrizioni elettorali dell’Italia settentrionale e centrale in cui il Movimento 5Stelle è il primo partito sono: Valle d’Aosta con il 24,10% (coalizione Pd e Union Valdôtaine (UV) al 21,74%; Lega al 17,45%); Liguria con il 30,12% (Lega al 19,91% e Pd al 19,72%); Piemonte 1 (area metropolitana di Torino) con il 28,54%, Pd al 22,44% e Lega al 19,17%; Lombardia 1 (area metropolitana di Milano, Monza, Brianza) con il 23,20%, Pd al 23,18% e Lega al 22,08%; Marche con il 35,55%, con Pd al 21,31% e Lega al 17,27%; Umbria con il 27,52%, con Pd al 24,81% e Lega al 20,15%; Lazio 1 (area metropolitana di Roma) con il 32,27%, con il Pd fermo al 20,47% e Lega all’11,80%; Lazio 2 (Frosinone, Latina, Rieti, Viterbo) con il 34,45%, con la Lega al 16,52% e il Pd al 15,00%.

In un solo contesto regionale i 5Stelle sono stati superati dal Pd: in Toscana, dove pure l’affermazione dei 5Stelle è stata notevole grazie al 24,68% dei consensi, il partito di Renzi ha raggiunto il 29,63% (Lega al 17,39%). In Trentino Alto Adige, invece, dove si conferma il radicamento del tradizionale movimento autonomista Svp che si è attestato al 24,17%, comunque i 5Stelle con il 19,50% hanno superato la Lega al 19,20% e il Pd al 14,66%.

Restano a questo punto le aree del Nord in cui è stata la Lega a primeggiare, ma sempre con ottime affermazioni dei pentastellati: Friuli Venezia Giulia con 5Stelle al 24,56%, Lega al 25,80% e Pd al 18,73%; Lombardia 2 (Como, Lecco, Sondrio, Varese, parte del Bergamasco) con 5Stelle al 20,66%, Lega al 31,93% e Pd al 18,86%; Lombardia 3 (Bergamo, Brescia) con 5Stelle al 17,97%, Lega 34,33% e Pd 20,09%; Lombardia 4 (Cremona, Lodi, Mantova, Pavia, parte del Milanese e del Bresciano) con 5Stelle al 22,67%, Lega al 28,29% e Pd al 20,48%; Piemonte 2 (Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Novara, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli) con 5Stelle al 24,27%, Lega al 26,33% e Pd al 18,32%; Veneto 1 (Venezia, Belluno, Treviso) con 5Stelle al 25,03%, Lega al 31,94% e Pd al 17,54%; Veneto 2 (Verona, Padova, Vicenza, Rovigo) con 5Stelle al 23,91%, con Lega al 32,31% e Pd al 16,15%.

Se ne deduce che solo in due circoscrizioni elettorali d’Italia i 5Stelle si sono fermati sotto la soglia del 20%: in Trentino Alto Adige (abbiamo già detto del radicamento della Svp) e in Lombardia 3 (Bergamo, Brescia). Altro che Sud pentastellato!

Massimo Tigani Sava

Condividi su Whatsapp
0 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA