Cronaca Crotone Notizie Primo Piano

I cadaveri trovati a Mesoraca sono due, probabilmente padre e figlio scomparsi a Pasqua (Video)

Sono due i cadaveri ritrovati in un dirupo di località Vardaro, a Mesoraca. Dopo quello ritrovato stamattina, i Vigili del fuoco hanno individuato anche un secondo corpo, anch’esso in avanzato stato di decomposizione. A questo punto si fa sempre più concreta l’ipotesi che possa trattarsi dei corpi di Rosario e Salvatore Manfreda, padre e figlio scomparsi il giorno di Pasqua.

I cadaveri sono stati recuperati dai vigili del fuoco di Crotone del gruppo Saf (soccorso speleo-alpino fluviale) insieme ai carabinieri del Nucleo investigativo agli ordini del capitano Roberto Rampino. Erano in un dirupo, lungo il quale si sono calati militari dell’Arma e vigili del fuoco. Per il duplice omicidio sono stati arrestati Pietro Lavigna (50 anni) e Salvatore Emanuel Buonvicino (20 anni); ancora irreperibile la terza persona destinataria di misura di custodia cautelare, Pasquale Buonvicino, 52 anni, padre di Salvatore Emanuel.

All’origine del duplice omicidio ci sarebbero stati dissidi per problemi di confine.

I due allevatori sarebbero stati uccisi a colpi di fucile ed i loro corpi fatti sparire fino a questa mattina. L’ipotesi dei carabinieri del Nucleo investigativo del Reparto operativo del Comando provinciale di Crotone e della Compagnia di Petilia Policastro potrebbe essere ulteriormente supportata dal rinvenimento dei cadaveri di questa mattina. Gli arrestati sono accusati di omicidio, occultamento di cadavere e porto e detenzione illegale di arma

Rosario e Salvatore Manfreda
23 Condivisioni