martedì, 25 giugno 2024

I ‘Paperoni’ dei Consorzi di Bonifica: stipendi annui anche di 180mila euro

I numeri li ha forniti il governatore Occhiuto che li consegnerà alle Procure della Repubblica

Cifre da capogiro. Sono quelle degli stipendi dei dirigenti dei Consorzi di Bonifica calabresi. Da 140 a 180mila euro annui, con tanto di assegni “ad personam” di 1.400 euro mensili. Mentre i dipendenti costavano molto di meno, ma non venivano pagati. Le cifre le ha fornite il presidente della Regione, Roberto Occhiuto, con un video sui social in quella che ha intitolato “la prima puntata della Operazione verità sui Consorzi di Bonifica”. «Ecco perchè in Calabria la Pubblica Amministrazione è stata spesso zavorrata da questi comportamenti – ha detto il governatore – ed ecco perchè riformare la PA, gli enti, i Consorzi, è così difficile: perchè ci sono grumi di potere. Io le riforme le faccio comunque. Questi dati li darò alle Procure della Repubblica perchè verifichino l’attività dei disciolti Consorzi di Bonifica che devono dare servizi ai cittadini, e non considerati mucche da mungere».

(fonte video: pagina Facebook Roberto Occhiuto)