CAPRICCIOTV - Io Scelgo Calabria Crotone Cultura Foto del giorno Io scelgo Calabria Notizie Video

Il diadema di Hera, un’opera d’arte antica che incanta il mondo

Il diadema aureo di Hera è il pezzo più noto e prezioso tra quelli che si trovano all’interno del Museo archeologico nazionale di Capocolonna. E’ possibile ammirarlo nell’intera sezione del museo dedicata ai reperti ritrovati nell’edificio B, che potrebbe essere il più antico luogo di culto dedicato ad Hera Lacinia sul promontorio di Capo Colonna. Un tesoro nel quale spicca il pezzo più prezioso e conosciuto al mondo di questo museo. È il diadema aureo di Hera, un autentico capolavoro miracolosamente scampato a secoli di saccheggi e scavi clandestini. “La sua scoperta risale alla seconda metà degli anni ’80 – spiega il direttore del museo, Gregorio Aversa – Una importante campagna di scavo ha portato alla scoperta del cosiddetto Edificio B, il secondo dopo quello (edificio A) del tempio. All’interno è stato trovato il diadema, assieme ad altri numerosissimi oggetti. Si tratta di ex voto di varia natura e provenienti da ogni area del Mediterraneo, ad ulteriore riprova che questo santuario era davvero importantissimo, frequentato da tutto il mondo allora conosciuto. Il diadema è stato trovato praticamente intatto, integro: la qualità del metallo non è stata minimamente intaccata dal tempo, quindi questo ritrovamento ha un carattere quasi magico. E poi è un oggetto bellissimo, caratterizzato dalla grande raffinatezza dell’esecuzione e delle decorazioni: la lamina ribattuta dall’interno e che riproduce una treccia; e poi i bellissimi serti vegetali che ornano l’esterno. Piante che peraltro hanno un significato specifico, in un santuario che si diceva fosse circondato da un bosco sacro alla divinità, una dea legata alla natura, agli animali ed alla vegetazione”

30 Condivisioni