venerdì, 14 giugno 2024

Il ricordo di Maria Chindamo a sei anni dalla scomparsa. “Ma qui il silenzio non ha vinto”

Sono passati sei anni dal venerdì in cui di Maria Chindamo si sono perse le tracce. L’imprenditrice vibonese venne rapita – e probabilmente uccisa – davanti all’ingresso della sua azienda agricola in contrada Carini di Località Montalto. E proprio qui si ritrovano in occasione di quell’anniversario familiari, cittadini e istituzioni, ogni anno, per tenere viva la sua memoria. Al sit in anche quest’anno hanno preso parte i suoi familiari, ma anche parenti, amici, istituzioni, amministratori,  rappresentanti delle Forze dell’ordine, associazioni, studenti. “Maria è stata uccisa per imporle il silenzio – ha affermato il fratello Vincenzo – ma qui il silenzio non c’è, e non ci sarà. Qui oggi c’è la massima espressione del concetto di comunità. Da qui parte un messaggio di forza, di resilienza, un messaggio della Calabria migliore”.