Ambiente Cronaca Notizie Primo Piano Rubriche

Incendi, continua a bruciare la costa tirrenica

Scritto da:

Una ventina di incendi stanno interessando la costa tirrenica cosentina dove, dalla serata di ieri, sono andati in fumo numerosi ettari di macchia mediterranea. La situazione più complicata si registra tra i comuni di Praia a Mare e Grisolia, sull’alto Tirreno, dove lavorano ininterrottamente per domare le fiamme, oltre alle squadre dei vigili del fuoco e della protezione civile, un Canadair e un elicottero. Le fiamme sono arrivate a lambire il Santuario di Scalea e alcune abitazioni. Nella notte é stato evacuato in via precauzionale un villaggio turistico, ma non si segnalano danni alle abitazioni. Interessati dalle fiamme anche i comuni di Orsomarso, Verbicaro, Aieta e Tortora.

Intanto a Rossano i Carabinieri forestali hanno arrestato un cittadino romeno, C.I., di 54 anni, sorpreso mentre era intento a bruciare rifiuti speciali di varia natura tra cui un ingente quantitativo di materiale plastico. I militari, nel corso di un servizio mirato alla prevenzione e repressione del fenomeno degli incendi boschivi, hanno notato una grossa fumata di colore nero alimentata di continuo in contrada Oliveto. I carabinieri forestali si sono quindi avvicinati alla zona senza farsi notare sorprendendo l’uomo. I fumi maleodoranti e carichi di elementi nocivi per l’ambiente e la salute dell’uomo hanno invaso le abitazioni delle contrade Santa Caterina-Oliveto di Rossano. L’uomo è stato posto agli arresti domiciliari.

Condividi su Whatsapp
0 Condivisioni
Tag

Commenti

Clicca qui per commentare

 

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA