sabato, 15 giugno 2024

Incendiata la barca di migranti diventata opera d’arte

E' accaduto a Crotone: è il terzo atto vandalico in poche settimane perpetrato ai danni del Consorzio Jobel

immagine articolo Incendiata la barca di migranti diventata opera d’arte

Ennesimo atto intimidatorio e incendiario a Parco Pitagora, a Crotone. Ad essere incendiata l’opera d’arte realizzata da Massimo Sirelli, inaugurata qualche settimana fa. La “San Nikolaos” era una barca di dodici metri arrivata nel porto di Crotone il 22 marzo 2022 con a bordo dodici migranti. La trasformazione del relitto in opera d’arte è un inno all’accoglienza, all’inclusione, alla vita per sancire il legame della città di Crotone con il Mediterraneo. L’opera rappresenta la resilienza e la generosità della comunità crotonese sempre pronta a tendere la mano per accogliere.

“La crudeltà dei vandali, di questi criminali non si ferma davanti a niente – commenta in una nota il Consorzio Jobel, che gestisce il parco ed il museo di Pitagora – è il terzo incendio nel giro di poche settimane. Il consorzio Jobel chiede alle autorità tutte maggiori tutele e attenzioni e l’avvio di indagini approfondite e soprattutto una prevenzione particolare. La situazione diventa sempre più insostenibile. Tante le domande e le preoccupazioni dei soci di Jobel: A chi dà fastidio l’opera di rigenerazione umana, sociale e culturale che si fa al Museo e Giardini di Pitagora? Perché questi atti così frequenti? Si tratta di vandalismo o di azioni mirate? Guarda caso questi atti vandalici sono sempre coincidenti con azioni importanti del consorzio Jobel. In queste settimane la mostra su Leonardo da Vinci ha avuto un successo di pubblico eccezionale e ci si avviava al programmazione estiva. È urgente più che mai avviare i lavori di ripristino delle telecamere e delle recinzioni e di maggiore tutela di chi si pone al servizio solidale della comunità”.