CAPRICCIOTV - Io Scelgo Calabria Io scelgo Calabria Notizie Primo Piano TICKERS Video

Io Scelgo Calabria, dopo il Coronavirus sarà l’unica strategia vincente (VIDEO)

Superata l’emergenza del Coronavirus, “Io Scelgo Calabria” si presenterà come l’unica strategia economica vincente per una regione già in crisi da troppi anni ed oggi sull’orlo del baratro. Proprio la drammaticità di queste ore sta dimostrando, in maniera non più confutabile, quanto la dimensione di colonia sia davvero esiziàle per la Calabria. Un territorio impoverito e degradato subisce in maniera devastante le conseguenze di tutte le crisi globali, da quelle economico-finanziarie, a quelle sociali e sanitarie. Salvatore Gaetano, editore del Gruppo VideoCalabria, lo dice chiaro: «In questi giorni stiamo tutti prendendo consapevolezza, anche coloro i quali sono troppo spesso disattenti e superficiali, della necessità assoluta di ricostruire un sistema produttivo e un mercato che abbiano come riferimento principale la Calabria e i suoi diversi territori. La sopravvivenza e l’ampliamento delle piccole e medie aziende, spesso a conduzione familiare, è l’unico antidoto contro una crisi già pesante e aggravata da questa luttuosa emergenza del Coronavirus. Non c’è più tempo da perdere. Tutti i nostri mezzi di comunicazione sono a disposizione per irrobustire ulteriormente il progetto “Io Scelgo Calabria” e per portarlo a sistema. Noi ci siamo e a giorni chiederemo il sostegno di chi può e ha il dovere civile di occuparsi del presente e del futuro della Calabria».

Massimo Tigani Sava, giornalista e scrittore che condivide con Salvatore Gaetano il progetto “Io Scelgo Calabria”, ha aggiunto: «Alla fine di questa terribile prova, che sta mettendo in luce tutte le negatività e debolezze strutturali della cosiddetta globalizzazione, dovremo fare i conti con un’economia calabrese desertificata. Dobbiamo dare subito forza alle intuizioni di “Io Scelgo Calabria”, a questa strategia vincente dando una mano concreta, attraverso il libero mercato e non solo a chiacchiere, alle nostre aziende agricole e agroalimentari, ai nostri artigiani, alle piccole imprese di servizi. Dobbiamo costruire immediatamente una dimensione regionale e locale dell’economia calabrese, a partire dal consumo consapevole. Tutta la filiera produttiva e commerciale della Calabria deve essere seriamente presa in considerazione, ad ogni livello, dai consumatori. Dobbiamo immediatamente immettere fiducia e liquidità nel sistema, e non dare l’idea che l’unica opportunità per salvarsi sia quella di andarsene e di scappare. Dobbiamo puntare sui nostri territori rendendoli puliti, attrattivi, positivi, accoglienti, e scatenare tutte le nostre risorse identitarie. L’economia privata può fare tanto, in attesa che anche la politica e la burocrazia comprendano il segnale che giunge dal basso, e la finiscano di inseguire modelli irraggiungibili o irrealizzabili».

“Io Scelgo Calabria” si sta preparando a un’azione incisiva di coinvolgimento delle poche realtà significative rimaste in piedi, che dovranno avvertire un profondo senso di responsabilità e non rischiare di fare solo da spettatori al tracollo definitivo di una terra ormai desolata ed emarginata.

 

 

859 Condivisioni