Province

La figlioletta di Neima riabbraccia nonna e sorellina

Scritto da:

video

La sua storia è stata scelta dalla Croce rossa per celebrare la Giornata mondiale delle persone scomparse. La piccola Laura è nata un anno fa a Crotone, subito dopo uno sbarco al quale la sua mamma non è riuscita a sopravvivere. Neima, si chiamava, ed era una giovane ragazza somala che dopo il parto, prima di morire, confidò ad un volontario le sevizie e le violenze che aveva subito nel lungo viaggio che l’aveva portata a Crotone. La sua storia commosse l’Italia intera, e dopo il funerale celebrato insieme da un parroco e da un imam, fu seppellita nel piccolo cimitero di Papanice.

Laura, la sua bambina, Fino a oggi ha vissuto con una famiglia di volontari della Croce rossa di Crotone; pochi giorni fa, grazie al servizio Restoring family links della Croce rossa, ha potuto riunirsi con la nonna Halima e la sorella Sabrine.

Condividi su Whatsapp
358 Condivisioni

 

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA