Agricoltura Economia e Lavoro Notizie Primo Piano

La grande novità di Cardus, l’amaro al cardo selvatico aspromontano. Viaggio esperienziale con Porto Vecchio Tasting

Ottimi i primi riscontri sul fronte della persistenza aromatica e della piacevole connotazione amara. Magna Grecia Lifestyle! Scritto da: ANTONELLA IACOBINO

Cardus, un amaro calabrese di grande qualità. Una novità cui prestare molta attenzione. Cardus parla il linguaggio del versante jonico aspromontano, dove il cardo selvatico ha trovato il suo habitat naturale. Nell’ambito del progetto mondiale Magna Grecia Lifestyle, Porto Vecchio Tasting ha iniziato un accurato viaggio esperienziale e mediatico per testare Cardus, amaro prodotto a Brancaleone da Patea. Davvero ottimi – dicono al Porto Vecchio – i primi riscontri sul fronte della persistenza aromatica e della piacevole connotazione amara. Bottiglie ed etichette ben curate raccontano una storia imprenditoriale che non vuole lasciare nulla al caso. Nella formula segreta di Cardus spiccano le infusioni di cardo selvatico, di bucce di Bergamotto di Reggio Calabria, di Mirtillo, arbusto da frutto che sta trovando positiva diffusione anche sulla fascia jonica. Profumato, digestivo, una personalità inconfondibile, realizzato al 100% in Calabria, senza inutili forzature di marketing: l’Amaro Cardus è un gioiello jonico che Porto Vecchio Tasting ha iniziato a valutare con estrema attenzione. Porto Vecchio Tasting prende in considerazione esclusivamente prodotti agroalimentari che si ispirino ai valori fondanti di Magna Grecia Lifestyle, tra i quali spiccano l’autentica filiera corta, gli stili di vita a misura d’uomo, l’armonia, la valorizzazione delle radici identitarie dei territori.

Condividi su Whatsapp
94 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA