sabato, 20 aprile 2024

La Humanity1 è libera: sospeso il fermo amministrativo

Il Tribunale civile di Crotone vuole approfondire "l'apparente ingiustizia del provvedimento emesso"

immagine articolo La Humanity1 è libera: sospeso il fermo amministrativo

La Humanity1 è libera. Il fermo amministrativo alla nave della Ong tedesca bloccata nel porto di Crotone è stato sospeso dal Tribunale civile di Crotone, che vuole approfondire quella che definisce “l’apparente ingiustizia del provvedimento emesso”. Il giudice ha fissato per il 17 aprile una nuova udienza per confermare, modificare o revocare il provvedimento, con ordinanza che non potrà essere impugnata.

La nave della Ong tedesca Sos Humanity era arrivata a Crotone lo scorso 4 marzo dopo aver soccorso nel canale di Sicilia 77 persone. Un intervento di salvataggio nel corso del quale aveva denunciato di essere stata ostacolata dalla guardia costiera libica, intervenuta armi in pugno in un salvataggio già avviato provocando il panico tra i migranti a bordo di due imbarcazioni, che erano finiti in mare.

Dopo aver concluso lo sbarco al porto di Crotone la nave è stata sottoposta a fermo dalle autorità italiane “per aver violato il decreto Piantedosi nel soccorrere i migranti alla deriva”. Un provvedimento contro il quale gli avvocati della Humanity 1 hanno presentato istanza per la sospensione, con una procedura immediata e senza contraddittorio che però deve essere confermata in una successiva udienza. Quella del 17 appunto. Intanto la nave è libera di tornare in mare.

“Il tribunale – commentano dalla Ong – ha emesso un giudizio indipendente sulla base dei fatti, a differenza delle autorità italiane, che hanno attuato l’agenda politica del governo Meloni ostacolando la ricerca civile e il salvataggio in mare. Dopo la Ocean Viking, Humanity 1 è la seconda nave di salvataggio ONG ad essere liberata dopo essere stata trattenuta ai sensi del Piantedosi Act. La Sea-Watch 5 e la Sea-Eye 4 sono ancora detenuti ingiustamente”

NOTIZIE COLLEGATE