Ambiente Infostudio Local Notizie Video

Le attività dell’Arpacal sulla balneazione, intervista con il direttore generale Domenico Pappaterra

Scritto da: REDAZIONE

In una regione con 800 chilometri di costa, in cui un gran peso nell’economia locale ce l’ha il turismo balneare, l’opera di controllo e monitoraggio delle acque di balneazione effettuata dall’Arpacal assume un’importanza fondamentale. Ogni anno, in concomitanza con l’avvio della stagione estiva, si intensificano i controlli sullo stato di salute delle acque del mare, per garantire a turisti e bagnanti dati sempre aggiornati sulla balneabilità. Un servizio a tutela della salute pubblica, in una regione che ha ancora moltissimi problemi con la depurazione delle acque.

Dopo la strana stagione dello scorso anno, in cui il Covid ha provocato “un ritardo di due mesi nell’avvio della consueta campagna dell’Arpacal – spiega il direttore generale Domenico Pappaterra – quest’anno siamo riusciti a partire coi tempi giusti. E i risultati delle analisi per ora sono molto buoni”.

Un altro elemento positivo è il finanziamento che l’Agenzia ha ottenuto per il ripristino della rete di campionatori automatici installati presso gli impianti di depurazione costieri.

Priorità assoluta per una regione che aspira a vivere di turismo, la tutela della salute del mare ovviamente richiede il concorso di più attori, impegnati ciascuno per diverse competenze. Un lavoro di squadra in cui ciascuno è chiamato a fare la sua parte.

Condividi su Whatsapp
48 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA