mercoledì, 24 luglio 2024

Le melanzane sott’olio che piacciono a giovani e adulti

immagine articolo Le melanzane sott’olio che piacciono a giovani e adulti

Oggi è un antipasto gustoso e dal sapore deciso e forte. Un tempo era un metodo per conservare le verdure e gli ortaggi anche fuori stagione. Le donne preparavano le conserve, tutti quei vasetti, cioè, che avrebbero reso la tavola invitante anche nei mesi freddi dell’inverno, quando reperire le melanzane era impossibile. Oggi che gli ortaggi si coltivano tutto l’anno, le melanzane sott’olio sono uno sfizio, un podo gustoso per insaporire una bruschetta, oppure per accompagnare un saporito antipasto.

In molti, però, hanno ancora il piacere di prepararle in casa. Di seguito una ricetta per quantitativi ridotti, per chi volesse esercitarsi nelle pratiche di una volta.

Ingredienti:

  • 3 kg di melanzane
  • 1 kg  di sale fino
  • 1 l di aceto bianco
  • 1 l di olio evo
  • 2-3 spicchi di aglio
  • 1-2 cucchiaini di finocchietto selvatico
  • 2-3 peperoncini
  • 1 manciata di foglie di basilico, o menta

Sbucciare le melanzane, tagliarle a bastoncini, metterle in una ciotola molto capiente, e, ogni 2.3 melanzane tagliate, cospargere con una spolverizzata di sale ed aceto, (per fare in modo che fuoriesca l’acqua contenuta al loro interno, e restino bianche) e continuare così, fino a quando avrete terminato le melanzane.

Mescolare bene, coprire le melanzane con un piatto un po’ pesante, in modo tale che tutte si impregnino bene del sale e dell’aceto, coprire il contenitore con un canovaccio, e lasciare il tutto a riposo per qualche giorno facendo attenzione che restino per bene sotto peso.

Quando le melanzane avranno raggiunto la consistenza gradita lavarle con acqua calda e aceto, strizzarle per bene e poi metterle in un recipiente ampio.

Condirle con tutti gli ingredienti previsti ma facendo attenzione a non utilizzare tutto l’olio. Mettere poi nei vasetti e riempirli d’olio fino a coprire interamente il contenuto. Conservarli in un luogo fresco e asciutto. Per ottenere il giusto sapore aspettare qualche giorno prima di servire a tavola.