Ambiente Attualità Catanzaro Natura Notizie TICKERS Video

Legambiente: tappa a Lamezia Terme del treno verde lunedì e martedì (VIDEO)

Sarà in Calabria, a Lamezia Terme, lunedì e martedì prossimi, la prima tappa del Treno Verde di Legambiente 2020, la campagna itinerante che l’associazione ambientalista e le Ferrovie dello Stato, col patrocinio del Ministero dell’Ambiente, conducono da 32 anni per mettere sotto i riflettori i grandi temi dell’ambiente ed i progetti per cambiare il Paese e renderlo migliore. Sulle carrozze del Treno Verde è allestita una speciale mostra dedicata a cittadini e studenti, ed inoltre a bordo si tengono lezioni di educazione ambientale, monitoraggi scientifici, incontri, esperimenti ed approfondimenti. L’edizione 2020 sarà dedicata al tema dei cambiamenti climatici e metterà in relazione la questione globale del clima e le azioni locali per migliorare la qualità di aria, acqua e terra. Lo scopo della campagna di quest’anno, il cui titolo è “Change climate change”, sarà quello di raccontare cause ed effetti della crisi climatica e spiegare come sia possibile cambiare, appunto, il cambiamento climatico, a partire dalle buone pratiche avviate sui territori. L’arrivo dello speciale convoglio ambientalista è previsto per lunedì 17 alle ore 11 sul primo binario della stazione centrale di Lamezia. Come sempre avviene, le quattro carrozze espositive saranno aperte di mattina per le scuole che si sono prenotate mentre nel pomeriggio fino alle 18,30 l’ingresso è libero. Al taglio del nastro è prevista la partecipazione di attivisti di Legambiente, il sindaco di Lamezia, Paolo Mascaro ed esponenti delle istituzioni, dell’Arpacal e del Cnr. Lunedì pomeriggio la portavoce e responsabile per il settore energia di Legambiente, Katiuscia Eroe, sarà la protagonista di un workshop su futuro ed energie rinnovabili. Martedì mattina, invece, nel piazzale della stazione ferroviaria è in programma un flash-mob sul teme: “Fermiamo la febbre del pianeta”, mentre a metà mattinata si terrà una conferenza stampa di presentazione del bollettino climatico dedicato alla città di Lamezia Terme. Sul Treno Verde viaggia, come ogni anno, il laboratorio mobile attrezzato con centraline di monitoraggio dell’inquinamento atmosferico ed acustico che vengono posizionate in punti strategici delle città visitate per analizzare i livelli di rumore e dei principali inquinanti dell’aria, ovvero polveri sottili, ossidi di azoto e monossidi di carbonio, durante i giorni di sosta del treno. Dopo Lamezia, il Treno Verde farà tappa ad Agrigento e poi risalirà la penisola, da Potenza a Bari, poi Roma, Ancona, Pisa, Ravenna, Verona, Milano ed infine Genova, dove è prevista la conclusione della campagna.

8 Condivisioni