Catanzaro Cronaca Notizie Primo Piano

Lottizzazione abusiva a Soverato: 11 indagati tra cui dirigenti del Comune e della Regione

Gli immobili sarebbero stati realizzati senza autorizzazioni, con iter che sarebbero infarciti di false attestazioni

Undici persone sono indagate per una lottizzazione abusiva in località Pappajanni, nel Comune di Soverato con immobili che sarebbero stati realizzati senza il nulla osta idrogeologico, senza autorizzazioni, con iter che sarebbero infarciti di false attestazioni. L’inchiesta della Procura di Catanzaro ha portato all’emissione di un decreto di sequestro preventivo firmato dal gip Sara Merlini su richiesta del pubblico ministero Domenico Assumma. Sigilli per l’area oggetto della lottizzazione, dove sorgono sette fabbricati e lo scheletro per la costruzione di un ulteriore edificio. Sotto indagati il dirigente dell’ufficio tecnico del Comune di Soverato Michele Menniti, di 66 anni, di Sant’Andrea Apostolo dello Ionio; l’ingegnere Marcello Talotta (51), di Catanzaro; il dirigente dell’Uoa, Foreste Forestazione e difesa del suolo della Regione Calabria Salvatore Siviglia (59), di Melito Porto Salvo; il responsabile del procedimento Serafino Nero (68), di Decollatura; il tecnico progettista Ilario Sorgiovanni (55), di Gioveno (Torino); i direttori dei lavori Gennaro Procopio (57), di Catanzaro e Domenico Notaro (36) di Soverato; gli acquirenti Angela Tarantino (42); Gianluca Ganci (48); Roberto Sarlo (36) e Carmela Ermocida (43). I reati ipotizzati, a vario titolo, nei loro confronti sono falsità ideologica e materiale commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici, abuso di ufficio, falsità ideologica commessa da persone esercenti un servizio di pubblica necessità e falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico.

Condividi su
0 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

Il meteo

Meteo Calabria

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com