Attualità Cosenza Cultura Notizie Primo Piano

L’Unical compie 50 anni, Leone: “Fucina della formazione della futura classe dirigente”

Il più grande campus d'Italia ha laureato più di centomila calabresi e sono 25mila quelli attualmente iscritti Scritto da: REDAZIONE

Ricorre il 50esimo anniversario dell’avvio delle attività didattiche all’Unical, il campus al servizio di oltre 25mila studenti, il più grande d’Italia, con i suoi 200 ettari immersi nel verde, e ospita, insieme ad aule e a 120 laboratori, oltre 2.500 posti letto, 5 mense, due teatri, due cinema, due anfiteatri, il sistema bibliotecario più grande del Sud Italia, l’orto botanico e i musei, un Centro sportivo, il Centro sanitario, un polo d’infanzia, un incubatore di startup innovative, un Polo tecnologico che si sviluppa intorno a una innovativa sorgente a raggi X. “È un anniversario importante – ha dichiarato il rettore Nicola Leone nel corso della cerimonia – perché questa università ha laureato più di centomila giovani calabresi che oggi in gran parte costituiscono la classe dirigente della nostra regione, realizzando in parte il sogno dei padri fondatori dell’Unical che avevano posto tra gli obiettivi quello che l’ateneo doveva diventare fucina della formazione della futura classe dirigente”. La cerimonia si è svolta in occasione dell’avvio dell’anno accademico per i 25mila studenti attualmente iscritti, tra questi molti provenienti dall’estero: “Solo quest’anno – ricorda Leone – abbiamo ben dieci lauree magistrali internazionali che hanno ricevuto più di cinquemila domande. Realizzando, così, un altro sogno di Andreatta che voleva che l’Unical diventasse un punto di riferimento per la Calabria ma anche per studenti di tutto il mondo è in particolare del bacino del Mediterraneo”. Alla cerimonia ha preso parte la presidente del CNR Maria Chiara Carrozza. “Sono qui – ha detto – per ribadire la forte alleanza tra il CNR e l’Unical che vanta diversi progetti, tra cui intelligenza artificiale e dissesto idrogeologico. E sono qui per dire che nel piano di rilancio del CNR c’è una massima integrazione con l’università”. Nel corso della cerimonia è stato osservato un minuto di silenzio in ricordo di monsignore Francesco Nolè, l’arcivescovo di Cosenza morto la settimana scorsa.

Condividi su
0 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

Il meteo

Meteo Calabria

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com