Attualità Crotone Notizie Politica TICKERS

Malena (FdI Crotone) punta il dito contro la dirigenza provinciale e lascia il partito

Scritto da: REDAZIONE

(foto di repertorio)

«Ultimamente, ho abbandonato questo mio inguaribile ottimismo e fiducia nelle capacità degli altri di comprendere le mie indubbie qualità e ho capito che mi era stata, erroneamente, attribuita, una caratteristica che non ho mai avuto: eseguire senza ragionare. Addirittura, ultimamente, sembra mi si voglia sostituire (una telefonata il mezzo) perché critico (costruttivo) dimenticando l’indubbio contributo che fino ad ora ho apportato, creando un gruppo, ancora (per poco) esistente. Come se il torto lo facessero a me». Sono le dure parole del commissario cittadino di Fratelli d’Italia di Crotone, Giuseppe Malena, in una lunga ed articolata nota inviata alla stampa contro la dirigenza del partito pitagorico.

«Non ho accettato il metodo di scelta (rivelatasi poi inadeguata) di candidare il suddetto coordinatore provinciale a consigliere regionale – prosegue Malena – sostenendo che un confronto democratico, all’interno del partito, avrebbe potuto portare ad altri nomi. Coordinatore provinciale che però, visto l’insuccesso avuto, (questo si evidente) stranamente, viene riconfermato nel suo ruolo nonostante gli evidenti errori politici commessi fino ad ora. Solo a titolo di esempio:
elezioni comunali perse ( unico consigliere eletto di Fratelli d’Italia, poi allontanatosi dal partito che poi era, guarda caso, il mio proposto al consiglio regionale);
nessun consigliere eletto nella provincia di Crotone alla regione; nessun consigliere di Fratelli d’Italia alla provincia;
percentuale di consensi in provincia molto al di sotto della media nazionale dopo una ripresa alle comunali e, dulcis in fundo, tentata rimozione “forzata”, per ora telefonica, del sottoscritto da commissario cittadino, (si, modestia a parte, anche questo è un errore politico). Ho, infatti, sempre messo ed anteposto il bene del partito e della collettività davanti a me, a tutti e a tutto, ho cercato di farlo crescere per fare in modo che Crotone potesse uscire dal baratro in cui è sprofondata da decenni, mettendoci la faccia anche in una candidatura al consiglio comunale da me stesso ritenuta ancora prematura, in una coalizione da me per primo non condivisa ma evidentemente a qualcuno tutto ciò non interessa, anzi. Era stato sostituito il vecchio coordinatore provinciale (da me poi conosciuta come persona di partito) con quello attuale, perché mi si diceva che il partito aveva bisogno di una ripresa unitaria, dopo aver attribuito ai predecessori, un immobilismo ed una litigiosità deleteri (cosa poi non confermata, se si confronta con il presente) ma si sta assistendo, al contrario, al distacco definitivo della corrente, come dimostrato dall’allontanamento dell’unico consigliere comunale eletto con Fdi, per incomprensioni con lo stesso attuale coordinatore provinciale».

«Non potendo, quindi, restare inerte nel mio ruolo di dirigente territoriale, nell’assistere ad un ritorno all’oblio e prima di riallontanarmi spontaneamente – conclude Malena – lascio, quindi, con un mio dubbio : i vertici regionali, ma soprattutto, nazionali  e con questi intendo la presidenza) sono a conoscenza di questa pessima gestione? E se si, la tollerano o, peggio, l’avallano? Solo una volta risolto questo annoso dilemma potrò determinarmi correttamente ed a breve saprò. Il primo partito dai sondaggi attualmente in Italia, può permettersi di avere 0 rappresentanti nelle assise della provincia più disastrata d’Italia e continuare come se nulla fosse? Ci sono con me  tantissimi tesserati che non possono e non vogliono credere a questo e, anche a tal fine, si sta procedendo a richiedere, formalmente, una programmatica ed esplicativa riunione».

Condividi su
2 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA