lunedì, 24 giugno 2024

Mattarella: “Impegno per la pace ma senza baratti insidiosi”

(Agenzia Vista) Roma, 01 giugno 2024
“Il 2 giugno del 1946 l’Italia sceglieva la Repubblica.
Quel voto – all’avvio della vita democratica – rappresentò per gli italiani una chiamata alla responsabilità. In quegli anni di speranze diffuse, le aspirazioni al benessere e al miglioramento della condizione personale, procedevano insieme alle conquiste democratiche e sociali.
La congiuntura internazionale propone nuovamente tempi straordinari.
Come allora avvertiamo – oggi a livello mondiale – l’esigenza di impegnarsi per la pace, di perseguire insieme ovunque libertà e sviluppo, democrazia e diffusione del benessere, maturazione civile, crescita economica e dei diritti: questa ci appare, nella comunità internazionale, la grande sfida, l’orizzonte che abbiamo di fronte.
Rifiutando con determinazione baratti insidiosi: sicurezza a detrimento dei diritti, assenza di conflitti aggressivi in cambio di sottomissione, ordine attraverso paura e repressione, prosperità economica in cambio di sudditanza”, le parole di Mattarella parlando al Quirinale in occasione del concerto per la festa della Repubblica. / Quirinale
Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev