giovedì, 13 giugno 2024

«Mi aspetto collaborazione da parte delle istituzioni calabresi»: le prime parole del commissario Longo

Il neo commissario al rientro sanitario è intervenuto ieri sera alla trasmissione di Rai3 "Titolo V"

immagine articolo «Mi aspetto collaborazione da parte delle istituzioni calabresi»: le prime parole del commissario Longo

«Le prossime settimane saranno impegnative, ci sono delle problematiche molto, molto scottanti»: sono le prime parole del commissario al rientro sanitario in Calabria, Guido Longo, rilasciate ieri sera alla trasmissione “Titolo V” di Rai3. «Vado in Calabria per cercare di dare qualcosa di concreto al popolo calabrese – ha continuato Longo – ci vado con il cuore, ancorchè con il background professionale che mi porto dietro. Mi insedierò tra pochissimo, insediatomi poi devo vedere un po’ come sta la situazione in modo reale, perchè si dicono e scrivono tante cose, ma le cose bisogna guardarle e valutarle direttamente».

«Io sono uomo delle istituzioni – ha sottolineato il commissario Longo in merito alle affermazioni del presidente f.f. della Regione Nino Spirlì che ha ribadito la ferma contrarietà al commissariamento, ma garantito massima collaborazione – se il Governo mi chiama per un incarico, io accetto. Non ho altre problematiche, non me le pongo. Mi aspetto collaborazione da parte delle istituzioni calabresi». «Ho accettato subito – ha dichiarato ai giornalisti in trasmissione al quale avevano chiesto quando l’ha chiamato il premier Conte per proporre l’incarico, ieri pomeriggio – sono uomo delle istituzioni, e tra l’altro non ho mai avuto incarichi facili, quindi sono abituato a questo tipo di incarichi. Al momento (ieri sera n.d.r.) non ho avuto modo di parlare con il presidente Spirlì».