giovedì, 13 giugno 2024

Migranti, don Ciotti: «Il dl Cutro è solo propaganda politica» (VIDEO)

«Senza la protezione speciale - ha dichiarato il fondatore di Libera - li consegneremo in mano alla manovalanza criminale mafiosa»

“L’ideologia, la propaganda politica e la ricerca di consenso annullano l’umanità solo per qualche voto in più”. Lo afferma il fondatore di Libera, don Luigi Ciotti, nel suo intervento durante la manifestazione organizzata dal Tavolo asilo e immigrazione a Roma. “Prima il governo va a Cutro per mostrare la propria commozione e ora procede con l’esclusione – continua – bisogna ricordare che chi fugge mettendo a rischio la propria vita è una persona disperata senza colpe. Quelle del governo solo scelte indegne di un Paese che vuole essere democratico”. Secondo don Ciotti quella dell’immigrazione “non è un’emergenza”. “Senza la protezione speciale – aggiunge – consegneremo i migranti in mano alla manovalanza criminale mafiosa. I più fragili diventeranno ancora più invisibili”. Nel suo appello finale il fondatore di Libera ha poi chiesto di “non dare più soldi a quelle realtà, come la Libia, che mettono le persone nei loro lager”.