Attualità Fede Notizie Reggio Calabria

Mons. Milito: “Al porto di Gioia sia una Pasqua serena senza alcun licenziamento”

“E’ importante vivere nella massima osservanza delle regole e nel rispetto quotidiano del lavoro, che è un fondamentale ed efficace strumento di contrasto al dilagare del fenomeno criminale“. Lo ha detto il vescovo della Diocesi Oppido-Mamertina-Palmi, mons. Francesco Milito, in occasione della visita nell’Autorità portuale di Gioia in vista della Pasqua. “Il presule, accompagnato da don Gildo Albanese, cappellano del porto, e da don Antonio Nicolaci, segretario di Diocesi – riporta un comunicato dell’Autorità portuale – è stato accolto dal commissario straordinario Andrea Agostinelli e dal segretario generale Saverio Spatafora. Nel corso della mattinata, il commissario straordinario Andrea Agostinelli ha illustrato gli eventi che hanno portato allo sviluppo delle recenti trattative di acquisizione delle quote azionarie di Mct da parte di Msc. Con il pensiero ai lavoratori portuali, il Vescovo ha tenuto a sottolineare l‘importanza della loro sicurezza lavorativa, augurandosi che ‘non vi sia alcun licenziamento in modo tale che ogni lavoratore possa così vivere la Pasqua con speranza e serenità insieme alla propria famiglia'”. “”Mons. Milito – è detto ancora nel comunicato – ha incontrato i dipendenti dell’Autorità portuale di Gioia Tauro ai quali ha sottolineato l’importanza del loro quotidiano lavoro a sostegno dello sviluppo del porto”. Il presule si é soffermato sul “valore rilevante di questo particolare momento. Si può parlare – ha detto mons. Milito – di una speciale Pasqua di Resurrezione per l’intera comunità portuale di Gioia Tauro, che vedrà l’infrastruttura portuale finalmente aperta ed indirizzata a nuove prospettive di crescita e di sviluppo per l’intero territorio’. Nel rivolgere il augurio di Buona Pasqua ai dipendenti dell’Autorità portuale, il Vescovo ha voluto, altresì, donare, ad ognuno di loro, il testo del messaggio, scritto e diffuso in occasione per le prossime elezioni comunali a Gioia Tauro “quale invito a farsi parte attiva nel percorso costruttivo di valorizzazione del bene comune”.

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •