Attualità Cosenza Musica Notizie TICKERS

Musica, nuovo disco per Bruno Aloise: è uscito “Libertad”

Tredici brani di sua composizione solo per chitarra che spaziano tra più generi Scritto da:

E’ uscito “Libertad”, il nuovo album del compositore e chitarrista Bruno Aloise, 13 brani di sua composizione solo per chitarra che spaziano tra più generi musicali. «I brani contenuti in questo progetto discografico sono frutto di tanti anni di studio – ha dichiarato Aloise presentando il disco – e sono legati ad esperienze, ricordi, affetti, sensazioni, vissuti della mia intera esistenza. Ognuno di essi presenta un carattere particolare, con differenti armonie, sonorità e stile. Potremmo “definire” tutti i brani di genere crossover, con contaminazioni di diversi generi musicali: bossanova, swing valzer, blues, jazz, world music, pop, classico, con una varietà di arrangiamento e di struttura dei singoli brani».

«”Saudade” è una bossanova dedicata a Christian Saggese, chitarrista eccezionale, del quale ammiro molto la padronanza tecnica e la grande capacità espressiva. “Orizzonti” è una sorta di ballad dedicata a Mario Gangi, il chitarrista italiano più popolare della seconda metà del Novecento. “Kosmos” è un brano in 5/4 dedicato al chitarrista francese Sylvain Luc, che ho conosciuto ed apprezzato sin da subito, ascoltando i dischi del fisarmonicista Richard Galliano. Tutt’altra storia per “Dream“, brano intimistico che ho composto per mia moglie, mia compagna di vita che mi ha regalato la gioia di essere padre. “Streeets of Harlem“, brano dalle sonorità blues-funky, è un brano con cui ho voluto omaggiare Pietro Condorelli, grandissimo chitarrista jazz con il quale ho avuto la fortuna di studiare per diversi anni, dandomi la possibilità di crescere musicalmente ed umanamente. “Lullaby for Chiara” è una dolce ninna nanna dalle sonorità ricercate e particolari, dedicata a mia figlia. “Dance in the woods“, brano che si sviluppa su una sorta di ostinato ritmico del basso, è dedicato ad un altro grande della chitarra, Lucio Matarazzo, artista instancabile e grande didatta. “Closet to you“, swing valzer, è dedicato a due persone speciali: i miei genitori, punti fermi della mia vita. Con il brano “Fiesta” ho voluto omaggiare Roland Dyens, poliedrico chitarrista e compositore francese che mi affascina sin dai tempi degli studi in Conservatorio. Nel corso del brano, si alternano diversi momenti musicali che prevedono una varietà ritmica, melodica ed armonica. “Libertad“, brano dotato di grande lirismo, è dedicato alla preside della scuola in cui insegno, Raffaella De Luca, persona dinamica, umana e costruttiva. “Metamorfosys“, brano caratterizzato da armonie e ritmiche dal sapore jazzistico, è invece un omaggio al mio grande amico Virginio Aiello, pianista eccelso con il quale ho la fortuna di confrontarmi e condividere tante esperienze professionali e di vita. “Preghiera” è un brano che ho composto di getto una sera del mese di marzo 2020, quando eravamo in piena pandemia per il Covid-19. Esso prevede un semplice tema che si sviluppa tra la melodia ed il basso, con in mezzo delle armonie a volte dissonanti. Il disco si chiude con “Recuerdo“, brano dedicato alle vittime del Covid-19 che rappresenta una sorta di canto meditativo e spirituale».

Biografia

Chitarrista, compositore, didatta, ha studiato Chitarra Classica presso il Conservatorio di musica “S. Giacomantonio” di Cosenza, dove si è diplomato nel 2002 con il massimo dei voti. Qui, successivamente, ha continuato gli studi, in qualità di tirocinante, nella classe del M° Ugo Di Giovanni e, nel 2008, ha conseguito il Diploma Accademico di Secondo livello in Didattica della Musica per l’insegnamento dello Strumento Musicale Chitarra. Si è inoltre laureato in D.A.M.S. all’Università degli studi della Calabria con il massimo dei voti. Dopo gli studi di chitarra classica, per diversi anni è stato impegnato negli studi di Chitarra Jazz, Improvvisazione ed Armonia Funzionale, sotto la guida del noto chitarrista Pietro Condorelli. Parallelamente, ha frequentato corsi di perfezionamento con maestri di fama internazionale (M. Colonna, F. Gambale, etc.). Nell’estate 2010 ha partecipato alla 40ª edizione dei Seminari Estivi di Siena Jazz, dove ha frequentato i Corsi di Tecnica d’Improvvisazione con P. Bernstein, P. Condorelli, T. Lama e B. Monder, ed i Corsi di Musica d’Insieme con K. Wheeler, S. Battaglia, O. Avital e S. Colley. Nell’estate 2012 si perfeziona al Berklee College of Music a Perugia, ammesso a frequentare il livello superiore di studio sotto la guida di Jim Kelly. Ha collaborato alla registrazione di musiche presso vari studi di registrazione ed è stato ospite in diverse trasmissioni televisive e radiofoniche su emittenti pubbliche e private (RAI 3, Radio Swiss Jazz, Rai Radio Tre, AnimaJazz, etc.).

Ha avuto varie esperienze musicali, sia da solista che in formazione da camera e si è esibito in numerosi festival (Altomonte Divino Jazz, Roccella Jazz, Ravello Concert Society, Tabularasa Festival, Reggio in Jazz, Castellarte, Biennale d’Arte Internazionale di Roma, etc.). Ha collaborato con la cantante Antonella Ruggiero, in un progetto sul Sudamerica e su Pablo Neruda, con un repertorio variegato: dalla bossanova alla rumba e quindi al tango. Nel 2015 pubblica con il quartetto “Sertango” il lavoro discografico El Barrio composto da brani originali e classici del Tango Nuevo, ottenendo ottimi apprezzamenti di pubblico e critica e ricevendo la menzione dalla rivista “Musica Jazz” come una delle migliori proposte discografiche dell’anno 2015. Nel 2020 ha pubblicato, insieme al collega Virginio Aiello, il metodo: “Il chitarrista moderno”, edito da Dantone Edizioni e Musica. Nel febbraio 2021 ha pubblicato, per l’etichetta DotGuitar.it, il disco in solo “Libertad”, con 13 brani di sua composizione per chitarra. È docente di ruolo di chitarra presso l’Istituto Comprensivo Statale “G. Pucciano” di Bisignano (CS).

Condividi su Whatsapp
16 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA