mercoledì, 24 luglio 2024

Naufragio di Steccato di Cutro, don Morrone: «Restiamo umani»

Poche e semplici parole del direttore dell'ufficio Diocesano della Catechesi a margine di un incontro in memoria dei 94 migranti morti

Restare umani: è questa la speranza che si deve innalzare dopo il naufragio di Steccato di Cutro. Un anno fa, la Summer Love si schiantò su una secca a poche decine di metri dalla spiaggia. Persero la vita 94 migranti – tra donne, uomini, bambini e neonati – insieme a tanti altri corpi che ancora non sono stati trovati. Fare memoria: è questa la missione ad un anno dalla strage. In questi giorni tra Crotone, Cutro e Steccato saranno vari i momenti organizzati per non dimenticare, perchè su quella maledetta spiaggia è naufragata l’umanità…

intervista:
don Rosario Morrone – Dir. Uff. Diocesano Catechesi

NOTIZIE COLLEGATE