Cronaca Notizie

‘Ndrangheta: rinviato a giudizio Rocco Versace, accusato del “delitto di Natale” di Marcello Bruzzese

Insieme a Versace, sono ritenuti responsabili materiali dell'omicidio del fratello del collaboratore di giustizia Girolamo Biagio Bruzzese anche Francesco Candiloro e Michelangelo Tripodi

È stato rinviato a giudizio Rocco Versace, 55 anni, di Taurianova, accusato di complicità nell’omicidio di Marcello Bruzzese, fratello del collaboratore di giustizia Girolamo Biagio Bruzzese, avvenuto a Pesaro, il 25 dicembre 2018. Il processo si aprirà il 14 dicembre davanti alla Corte d’Assise di Pesaro. La decisione del gup di Ancona Francesca Pizii è arrivata oggi. Per l’accusa Versace avrebbe aiutato la ‘ndrangheta a pianificare il delitto. La Procura distrettuale antimafia di Ancona, con la procuratrice capo Monica Garulli e i pm Paolo Gubinelli e Daniele Paci, aveva chiesto il processo per tutti e tre i presunti responsabili del ‘delitto di Natale’, affiliati alla cosca calabrese Crea di Rizziconi. Oltre Versace, anche Francesco Candiloro, 43 anni, di Polistena, e Michelangelo Tripodi, 44 anni, di Vibo Valentia. Per tutti l’accusa è di omicidio premeditato aggravato dall’associazione mafiosa, porto e detenzione illegale di armi. Candiloro e Tripodi sono ritenuti dagli inquirenti gli autori materiali dell’omicidio. A condurre le indagini erano stati i Ros di Ancona, guidati dal maggiore Francesco D’Ecclesiis. Versace non ha fatto richieste di riti alternativi, gli altri due procederanno con l’abbreviato e la discussione inizierà il 15 dicembre.

Condividi su
0 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

Il meteo

Meteo Calabria

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com