Cronaca Crotone Notizie Primo Piano

Il neonato trovato morto a Rocca di Neto potrebbe essere nato vivo

Si dovrà attendere l’esito degli esami sui campioni istologici e biologici per comprendere se il neonato trovato morto a Rocca di Neto sia effettivamente nato già morto o deceduto poco dopo essere stato partorito da una giovane di 23 anni. L’autopsia effettuata nelle scorse ore non è riuscita, infatti, a fugare tutti i dubbi, per cui bisognerà attendere almeno dieci giorni per conoscere l’esito delle ulteriori analisi disposte dal pubblico ministero presso il Tribunale di Crotone Alfredo Manca, titolare dell’indagine. Il bambino sarebbe stato trovato con il cordone ombelicale avvolto intorno al collo, e non si esclude che sia nato vivo e poi sia deceduto subito dopo; gli esami dovranno accertare questa ipotesi ed eventualmente stabilire quanto tempo abbia respirato prima di morire.

La ragazza, una giovane donna rumena che abita in uno stabile nel centro storico di Rocca di Neto, era stata portata al Pronto soccorso dell’ospedale di Crotone perché bisognosa di cure. I medici si erano accorti subito che la giovane aveva appena partorito ed hanno avvisato i carabinieri della Compagnia di Crotone, che nell’abitazione di Rocca di Neto ha trovato il cadavere del piccolo appena nato.

9 Condivisioni
Condividi su Whatsapp

Commenti

Clicca qui per commentare