Province

Noa a Ferramonti: “Simbolo di tragedie del passato e speranza per il futuro”

Scritto da:

“Per me essere qui è una grande emozione. Questo luogo rappresenta un simbolo delle tragedie del passato, ma anche una speranza per il futuro”. Lo ha detto la cantante israeliana Noa visitando il campo di internamento di Ferramonti di Tarsia, poche ore prima del concerto che ha tenuto al Teatro Rendano di Cosenza. “Il lavoro volontario della gente – ha aggiunto la cantante – per ricordare il passato e per creare un simbolo di pace in un posto che ricorda una tragedia, è un fatto bellissimo. In questo momento io percepisco un grande ottimismo”. Noa ha avuto anche parole di apprezzamento per la “Sciarpa della pace” realizzata dalle donne del posto con centinaia di pezzi lavorati a maglia e lasciata nel campo d’internamento. “Amo molto questa sciarpa – ha detto ancora Noa – bellissima e grande. Un’opera d’arte creata dalle donne che è molto simile a quella che noi abbiamo in Israele. Una creazione su cui lavorano molte donne israeliane e palestinesi come auspicio di pace tra i due popoli. Un bellissimo simbolo del lavoro delle mani, un lavoro semplice, un lavoro della Storia. Un simbolo di calore e di protezione per capire che l’istinto delle madri, delle donne e dell’amore unisce tutta la gente”.

La situazione che si vive in queste ore a Gaza è drammatica e si può risolvere solo con la Pace. Perché senza dialogo e senza comunicazione si continuerà sempre con la violenza. Ognuno indicherà l’altro come colpevole delle violenze”. “Solo con il dialogo, solo con un accordo e con il rispetto – ha aggiunto Noa – si può porre fine a questa tragedia. Da 25 anni sto sostenendo che l’unica soluzione per porre fine alla tragedia è due Stati e due Popoli per vivere in pace e insieme”.

Condividi su
19 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

Il meteo

Meteo Calabria

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com