Province

Omicidio Montauro, fermato il presunto assassino di Ranieri

Mario Riccelli, 64enne incensurato di Montauro,  è stato sottoposto a fermo per l’omicidio di Antonio Ranieri, il 79enne ucciso nella tarda mattinata di ieri fuori da casa sua.

I Carabinieri della Compagnia di Soverato hanno dato esecuzione a un decreto di fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura della Repubblica di Catanzaro.

Le indagini hanno consentito di ricostruire tutte le fasi del delitto, avvenuto alle 11:30 circa di ieri, accertandone anche il movente. Secondo gli inquirenti Riccelli, irritato dalle continue richieste di pagamento dell’affitto che doveva alla vittima, avrebbe improvvisamente estratto una pistola Beretta calibro 7,65 – legalmente detenuta e di cui era stata dichiarata falsamente la cessione a terzi – e avrebbe esploso tre colti di pistola contro Ranieri, colpendolo alla testa. Quindi avrebbe sottratto il cellulare e il portadocumenti alla vittima per simulare una rapina, tentando di depistare le indagini.

Nel corso delle successive perquisizioni personali, veicolari e domiciliari, eseguite nei confronti di Riccelli, è stata trovata l’arma del delitto nascosta all’interno del materasso della camera da letto, e anche il cellulare della vittima, trovato nel vano batteria dell’autovettura Fiat Uno dell’uomo. Infine, nel corso di un rastrellamento operato nelle aree circostanti, è stato ritrovato anche il portadocumenti di Ranieri, abbandonato nella vegetazione durante la fuga.

 

Condividi su
1 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

Il meteo

Meteo Calabria

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com