Province

Omicidio San Calogero, perquisizioni e interrogatori alla ricerca dell’autore

Scritto da:

Proseguono le indagini dei carabinieri della Compagnia di Tropea per risalire all’autore dell’omicidio di Soumaila Sacko, di 29 anni, e del ferimento di altri due migranti avvenuto sabato sera a San Calogero. I carabinieri sin dalla notte tra sabato e domenica stanno eseguendo perquisizioni in tutta l’area alla ricerca della Fiat Panda bianca vecchio modello, a bordo della quale – secondo il racconto dei due feriti – è giunto l’uomo, di carnagione chiara che ha sparato i colpi di fucile caricato a pallettoni contro i tre migranti. Gli investigatori, coordinati dalla Procura della Repubblica, avrebbero imboccato una pista precisa per individuare l’autore. I carabinieri hanno anche sentito alcune persone alla ricerca di indizi. Dopo essere stati feriti lievemente dai colpi, i due sopravvissuti hanno dato l’allarme, ma non avendo telefoni cellulari sono tornati a piedi a Rosarno (Reggio Calabria), distante una decina di chilometri da San Calogero, dove si sono recati dai carabinieri. I militari si sono recati quindi sul posto facendo intervenire il 118 che ha soccorso Sacko portandolo nell’ospedale di Reggio Calabria dove però è morto per una ferita alla testa.

Nel frattempo un gruppo di migranti che vivono nella vecchia tendopoli di San Ferdinando si sono messi in marcia verso il palazzo del Municipio, chiedendo di incontrare  un rappresentante istituzionale. Insieme hanno scandito slogan inneggiando alla Giustizia, e urlando “Schiavi mai” e “Soumaila, uno di noi”.

Condividi su Whatsapp
1 Condivisioni

 

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA