Province

Omicidio suicidio a Rende, si cerca di capire chi ha sparato

Tre corpi nel corridoio ed il quarto in una stanza vicina. É così che i carabinieri hanno trovato i cadaveri della famiglia Giordano. Nel corridoio gli investigatori hanno trovato i corpi del capofamiglia, Salvatore Giordano, 59 anni della moglie sua coetanea Francesca Vilardi e della figlia Cristiana 31. Il figlio Giovanni, 26 anni, era invece in una stanza attigua. Le due pistole sarebbero state trovate una vicina a Giovanni e l’altra nel corridoio.

Gli inquirenti sono al lavoro per cercare di ricostruire la dinamica di quanto è avvenuto. Gli investigatori sono convinti che si tratti di un omicidio-suicidio, ma c’è da chiarire chi abbia sparato prima di suicidarsi. Il fatto che siano state trovate due pistole è un ulteriore elemento che i carabinieri intendono chiarire per verificare come siano state usate. Gli investigatori stanno già sentendo i familiari delle vittime, anche per cercare di risalire al possibile  movente. La tragedia, secondo la ricostruzione degli investigatori, sarebbe avvenuta intorno alle quattro del mattino. Un’indicazione in tal senso è venuta dalla madre di Salvatore Giordano che ha detto di aver sentito del trambusto a quell’ora. La donna, però, non ha fatto particolare caso ed è stato il fratello di Giordano, non avendo notizia dei congiunti, ad andare a cercarli verso le 14, trovando i cadaveri.

Condividi su
0 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

Il meteo

Meteo Calabria

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com