Attualità Crotone Notizie Primo Piano

Pace e lavoro: per il Primo maggio i sindacati calabresi ripartono dalla Montagnella di Carfizzi

Scritto da: REDAZIONE

Nella celebrazione del Primo maggio i sindacati calabresi ripartono dalla “Montagnella” di Carfizzi, uno dei luoghi simbolo delle lotte sindacali e delle rivendicazioni dei lavoratori calabresi. “Con gli occhi puntati ad Assisi – scrive il segretario regionale della Cgil Angelo Sposato – dove si celebra la manifestazione nazionale di Cgil, Cisl e Uil, parleremo di pace, lavoro, futuro e della vertenza Calabria. È vero c’è poco da festeggiare. Troppo sfruttamento, troppo lavoro irregolare, troppi morti sul lavoro, troppe ingiustizie sociali, troppe guerre. Ma non perdiamo la speranza e andiamo avanti”.
“Dopo due anni di drammatica crisi sanitaria – aggiunge il segretario regionale della Uil, Santo Biondo – ritorniamo al nostro Primo Maggio delle e nelle piazze italiane, che quest’anno saranno dedicate alla Pace e al Lavoro. Fino a quando le condizioni del lavoro non miglioreranno; fino a quando si continuerà a morire per il lavoro; fino a quando la forbice delle diseguaglianze sociali, territoriali e tra le generazioni continuerà ad allargarsi piuttosto che restringersi, la Festa dei Lavoratori, non può considerarsi tale.  Tuttavia abbiamo il compito di dare al Primo Maggio il significato della Giornata Nazionale della lotta ideale, in cui tutti quanti prendiamo coscienza del fatto che occorre darsi da fare e impegnarsi ognuno per la propria parte, affinché il Primo Maggio nazionale e calabrese, ritorni ad essere la Giornata della Festa del Lavoro e dell’Uguaglianza delle Persone”.
Condividi su
0 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

Il meteo

Meteo Calabria

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com