Attualità Notizie Sport Vibo Valentia Video

Pallavolo, periodo nero per la Tonno Callipo: serve un colpo di reni (VIDEO)


È il caso di preoccuparsi seriamente. La Tonno Callipo non sa più vincere, e purtroppo ora perde anche male, com’è accaduto a Verona, contro la Calzedonia. 3-0 senza appello in un’ora e 13 minuti, match senza storia se si eccettua il primo set, l’unico nel quale la sfida è davvero stata in equilibrio. Vibo, anzi, era partita anche bene, tenendo testa ai padroni di casa almeno fino alla parte centrale. Poi, grazie al servizio di Boyer, i veneti hanno allungato sul 16-12, e quei quattro punti di vantaggio li hanno portati fino in fondo, chiudendo 25-21. Bagnoli aveva puntato su Zhukouski al palleggio, Al Hachdadi opposto, Mengozzi e Vitelli al centro e sul giovane Cappio (classe 1999) nel ruolo di libero al posto di Marra, fuori causa per un problema intestinale. Perso il primo parziale, la squadra calabrese è partita malissimo nel secondo, e Verona ne ha approfittato portandosi sul 5-0. La reazione c’è stata, ma i veneti hanno resistito, allungando a +6 sul 16-10, ed hanno chiuso sul 25-16. Più reattivi nel terzo set, i giallorossi si portano avanti 9-8 grazie ad Al Hachdadi ma è ancora una volta Boyer a rompere gli equilibri: la battuta del francese spezza l’equilibrio e consente a Kaziski e compagni l’allungo decisivo, al quale questa volta Vibo non riesce a rispondere. Finisce 25-15, con numeri decisamente insoddisfacenti su tutto il fronte, appena il 34% in ricezione, ben 12 errori da fondo campo, solo 2 aces contro gli 11 dei veneti. La sconfitta di Verona è la sesta consecutiva, e soprattutto ora obbliga la squadra di Bagnoli a resistere per evitare il penultimo posto: i 4 punti di vantaggio su Siena non rappresentano un margine rassicurante, e la gara contro Milano è a questo punto decisiva per evitare di recarsi col batticuore a Civitanova nell’ultima giornata della regular season.

0 Condivisioni