Attualità Notizie Sport TICKERS Vibo Valentia Volley

Pallavolo: una Callipo sottotono cede alla quotata Itas Trentino in tre set, ma resta quarta in classifica

La sfida tra quarta e terza forza del campionato vede prevalere, al PalaMaiata, con il risultato di 3-0 l’Itas Trentino nell’ambito della nona giornata di ritorno di Superlega. La titolata squadra di Lorenzetti si impone di forza al cospetto di una Tonno Callipo che ha dovuto rinunciare a Defalco (sostituito da Victor), in non perfette condizioni fisiche ed entrato soltanto per qualche cambio nel primo e nel secondo set. Saitta e compagni hanno dovuto fare i conti con un avversario cinico e concreto che non ha dato possibilità di replica sfruttando tutte le grandi potenzialità di cui dispone, ad iniziare dai bombardieri Nimir (15 punti, 6 ace) e Lucarelli (mvp del match, 13 punti, 4 ace). Solo nell’ultimo parziale la Tonno Callipo ha avuto uno scatto d’orgoglio che gli ha consentito di combattere con grande spirito di sacrificio fino alla fine. Nelle fila giallorosse a tenere a galla i suoi sono stati il brasiliano Victor, autore di 8 punti, e il francese Chinenyeze con 7. Archiviato in fretta questo risultato negativo Vibo (che rimane ancorata alla quarta posizione in classifica con 34 punti) è già protesa alle ultime due gare della regular season contro Cisterna in trasferta (martedì 2 febbraio ore 17.00) e Civitanova al PalaMaiata (sabato 6 febbraio ore 14.45).

Coach Baldovin schiera la diagonale Saitta-Abouba, al centro Chinenyeze e Cester, schiacciatori Rossard-Victor, il libero è Rizzo. Risponde Lorenzetti con Giannelli-Nimir, al centro Lisinac-Podrascanin, schiacciatori Lucarelli e Michieletto, a difendere in seconda linea è Rossini. La novità rispetto al sestetto tipo è l’utilizzo di Victor in posto-4 per Defalco. Analoghi primo e secondo set che Trento che fa valere la sua maggiore forza in tutti i fondamentali mentre la Tonno Callipo soffre molto nella ricezione (40% finale contro il 63% ospite) e in attacco (39% finale contro il 54% ospite). Ad evidenziare la differenza di valori anche i 12 ace dei gialloblù trentini rispetto a nessun servizio vincente dei calabresi. A fare la parte del leone l’olandese Nimir che dai nove metri ha infilato ben 6 ace mettendo in grande difficoltà la difesa calabrese. Trento quindi è riuscito a prendere subito il largo sia nel primo parziale (11-20) con Baldovin che ha provato a gettare nella mischia Defalco senza ottenere grossi risultati (13-25). Così anche nel secondo set (9-16) con la squadra di Lorenzetti abile a gestire il cospicuo vantaggio senza grosse reazioni da parte della Tonno Callipo (16-25). Scatto d’orgoglio nel terzo set da parte della squadra vibonese che aveva iniziato bene (4-1) salvo poi cedere stavolta sotto le bordate di Lucarelli (7-11 con 2 ace). Trento però ribalta la situazione acquisendo diversi punti di vantaggio e risultando alquanto positiva anche a muro (4 punti con 3 realizzati da Podrascanin). Nonostante i miglioramenti in ricezione della Callipo (53% di positiva) la squadra di Lorenzetti riesce a gestire il finale di set chiudendo 25-20 con un primo tempo del centrale serbo.

«Sapevamo che sarebbe stata una gara molto difficile con una squadra che sta vivendo un grande momento – ha dichiarato a fine gara mister Valerio Baldovin, allenatore della Tonno Callipo Calabria – Trento ha dei buoni battitori e si è visto in campo. Quello che dispiace è che loro sono stati perfetti in battuta e che, quando non l’hanno fatto, noi non siamo stati presenti e precisi in alcune situazioni di gioco e da lì ci siamo un po’ sfaldati. Ad eccezione forse del terzo set. Era importante provare a dare loro pressione quando non risultavano brillanti ma oggi non ci siamo assolutamente riusciti. Dobbiamo rimboccarci le maniche perché prestazioni del genere non fanno piacere a nessuno, in primis a noi dello staff e ai giocatori stessi che saranno molto delusi. Ora sappiamo che ci aspettano due gare molto diverse, con Cisterna e Civitanova, e vogliamo chiudere la stagione regolare nel miglior modo possibile che sicuramente non può essere questo. Victor al posto di Defalco ha fatto una buona partita: ha faticato un po’ in ricezione come avrebbe fatto chiunque contro i battitori di Trento. L’utilizzo a scartamento ridotto dello schiacciatore americano c’entra poco con il fatto che abbiamo perso la partita».

IL TABELLINO

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Itas Trentino 0-3
(13-25, 16-25, 20-25)

TONNO CALLIPO CALABRIA: Saitta 1, Abouba 5, Cester 3, Chinenyeze 7, Defalco, Rossard 4, Rizzo (L pos 36%, pr 14%), Victor 8, Corrado, Gargiulo, Dirlic. Ne: Chakravorti, Sardanelli (L), All. Baldovin.
ITAS TRENTINO: Michieletto 5, Rossini (L pos 25%, pr 12%), Lucarelli 13, Giannelli, 5, Abdel-Aziz 15, Podrascanin 8, Lisinac 5. Ne: Cortesia, Argenta, Sperotto, Sosa Sierra, Kooy, De Angelis (L). All. Lorenzetti.
Arbitri: Luciani e Frapiccini.
Vibo: ace, bs 9, muri 4, errori 11. Trento: ace 12, bs 14, muri 7, errori 4.
NOTE – durata set: 24′, 24′, 24′. Totale 72′
MVP: Lucarelli (Itas Trentino)

Condividi su Whatsapp
2 Condivisioni

 

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA