Catanzaro Notizie Politica Primo Piano

Parte una nuova era a Catanzaro con Fiorita sindaco. Il popolo licenzia portatori di voti, presunti politici esperti e segreterie romane

Scritto da: MASSIMO TIGANI SAVA

Parte una nuova era per Catanzaro. Nicola Fiorita ha stravinto, e con lui alla guida del capoluogo di regione c’è una speranza forte di cambiamenti reali. Un certo modo di intendere la politica è stato pesantemente sconfitto. I cittadini catanzaresi hanno firmato la lettera di licenziamento per un bel manipolo di presunti politici esperti, di grandi portatori di voti, di allestitori di liste (qualcuno per giorni e giorni si vantava di averne costruite addirittura due, senza spiegare bene perché). Ma Catanzaro ha detto “stop” e lo ha detto a gran voce. La Catanzaro di tanta gente libera e che vuole essere liberata dal giogo di una politica che non funziona più, che non ha capito nulla di come si stanno evolvendo il Paese, il Sud, la Calabria e la Città dei Tre Colli. La gente è stanca, ha bisogno di aria nuova, ha voglia di progetti importanti, non vuole perdere la speranza di credere in un mondo migliore. La puzza nauseabonda proveniente dal malfunzionamento della depurazione a Catanzaro Lido è stata (purtroppo!) quasi il simbolo di un finale di campagna elettorale in cui, esauritosi il traino delle corazzate costruite dai politici, dell’overdose di liste e di candidati, è rimasta la politica. Nicola Fiorita ha saputo impersonare, rispetto a Valerio Donato, la voglia di riscatto che serpeggia da tempo tra la gente. E da Catanzaro parte anche un importantissimo segnale per Roma, per quelle segreterie nazionali di partito che danno ancora retta ai cosiddetti portatori di voti, senza capire che nella società cresce imponente il bisogno di respirare a pieni polmoni. Il voto di Catanzaro è una valanga, è uno tsunami, è un dato che azzera una storia politica da relegare nel dimenticatoio. Ha vinto il popolo. Ha vinto la democrazia. Ha vinto la gente normale. L’onda lunga parte da Catanzaro e travolgerà a breve gli altri livelli. Vedrete alle politiche come suoneranno le trombe del “mandiamoli a casa”. È finito a Catanzaro il tempo del “quanti voti hai”, “quanti voti porti”, senza neanche chiedersi, forse troppe volte, perché li hai e perché li porti. Mai generalizzare, certo, mai fare di tutte le erbe un fascio. Mai abbandonarsi alla demagogia. Ma la ventata di aria pura che da questa domenica 26 giugno 2022 si respira a Catanzaro rallegra le menti e i cuori. Nicola Fiorita ha una grande responsabilità, ma sono certo che non deluderà le aspettative dei suoi concittadini. Sia il Sindaco della Grande Catanzaro, di tutti, del riscatto, del sogno che si avvera. Valerio Donato, nonostante le grandi doti culturali, ha preferito, sul piano politico, dare ascolto anche al passato e al vecchio. Ora, però, può dare una mano. Antonello Talerico ha svolto un ruolo importante. Ne riparleremo a breve.

Condividi su
0 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

Il meteo

Meteo Calabria

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com