Notizie Politica Primo Piano

Partiti e sindacati rispondete: ai posti pubblici si accede solo per concorso o no? Lo impone la Costituzione!

Precari, ex stagisti, ex borsisti... Cosa pensano a proposito il Pd di Letta, la Lega di Salvini, Fratelli d'Italia della Meloni, la Cgil, la Cisl, la Uil, l'Ugl? Scritto da:

La Calabria vuole una vera svolta nel mondo del lavoro? Ai posti pubblici, dai Comuni alla Regione, si acceda solo per concorsi che premino la meritocrazia, lo studio, la qualità. Basta con sanatorie o leggine, basta con sistemi che in modo diretto o indiretto vanno contro un principio costituzionale: ai posti pubblici si accede per concorso. “Agli impieghi nelle Pubbliche Amministrazioni si accede mediante concorso”: lo sancisce l’art. 97, comma terzo, della Costituzione Italiana.
In questi giorni in Calabria si stanno discutendo due questioni: vicenda dei cosiddetti ex borsisti o ex stagisti; vicenda dei cosiddetti precari di “Calabresi nel mondo” o “Calabria Etica”, enti finiti, tra l’altro, in preoccupanti inchieste giudiziarie. C’è da chiedersi: come è potuto giungere a questo punto l’iter dei cosiddetti borsisti o stagisti, e perché? Come e perché si dovrebbero stabilizzare i cosiddetti precari di “Calabresi nel mondo” o “Calabria Etica”?
Partiti e Sindacati Calabresi sarebbero tenuti, se davvero vogliono dare alla Calabria un futuro diverso, a chiedere che eventuali posti disponibili nella pubblica amministrazione, a partire da Regione, Province e Comuni, si coprano solo bandendo concorsi pubblici severi e capaci di selezionare gli assunti per merito, per preparazione acclarata, garantendo a tutti pari opportunità e parità di accesso. Non c’è altra strada. E se del resto ex borsisti, ex stagisti e precari ritengono di aver ulteriormente arricchito le proprie conoscenze e la propria formazione grazie alle esperienze pubbliche maturate, non avranno difficoltà a primeggiare in concorsi pubblici garantiti da straordinaria trasparenza e legalità.
Ribadiamo il concetto: se la Calabria vuole svoltare, e vuole farlo davvero, si attuai un principio costituzionale: agli impieghi nelle pubbliche amministrazioni si accede mediante concorso. E questi concorsi si bandiscano prendendo tutte le precauzioni necessarie affinché sia solo la meritocrazia il criterio di selezione. E nessuno, soprattutto tra i politici, cavalchi con atteggiamenti demagogici le certo legittime esigenze di lavoro di precari ed ex borsisti o ex stagisti. Le loro esigenze sono comuni, però, a quelle di altre migliaia e migliaia di calabresi e meridionali che hanno bisogno di lavoro e che hanno lo stesso diritto di accedere ad eventuali posti disponibili mediante appositi concorsi. Cosa pensano a proposito il Pd di Letta, la Lega di Salvini, Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni, la Cgil, la Cisl, la Uil, l’Ugl? Lo dicano chiaramente che tipo di presente e di futuro immaginano per la Calabria e per il Sud Italia!

Condividi su
2 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

Il meteo

Meteo Calabria

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com