Attualità Crotone Notizie Politica Primo Piano Sanità Video

Più attenzione dal Governo per la Calabria: le rivendicazioni dei sindacati partono dall’ospedale di Crotone

Scritto da: REDAZIONE

È l’ospedale, struttura che negli anni è stata depotenziata in modo inesorabile con conseguenze gravissime per i livelli di assistenza e per la domanda di salute della popolazione, la sede scelta a Crotone dai sindacati confederali nella serie di assemblee territoriali convocate per richiamare l’attenzione sulla scarsa aderenza della legge di bilancio alle criticità delle regioni meridionali in genere, e della Calabria in particolare. E l’ospedale di Crotone, da questo punto di vista è un simbolo: in meno di 15 anni, ed in maniera definitiva con l’ultima riforma, i reparti si sono dimezzati, le carenze d’organico sono diventare regola e le liste d’attesa si sono allungate insopportabilmente. A Crotone mancano i primari, le unità operative chiudono, sulla carta temporaneamente, ma in realtà le chiusure poi diventano definitive. Ed i segnali che giungono dai vari fronti, dice il segretario generale della Cisl, Tonino Russo, sono tutt’altro che incoraggianti. Il Pnrr è una grande opportunità che però si rischia di vanificare se a livello locale non si riesce a produrre progetti di qualità. Il segretario generale della Cgil, Angelo Sposato, lancia l’allarme sulla carenza di figure in grado di far compiere il salto di qualità al lavoro delle amministrazioni locali e sulla mancanza di coordinamento a livello centrale e regionale per meglio calibrare risorse ed interventi. Per riuscire a recuperare risorse a favore della spesa pubblica, il segretario provinciale della Uil di Crotone, Fabio Tomaino, invita il Governo Draghi ad imbastire una vera lotta all’evasione fiscale, che finora in Italia nessuno ha avuto il coraggio di avviare.

Condividi su
  •  
3 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA