Attualità Crotone Economia Notizie Primo Piano TICKERS Video

R-Wine, il progetto innovativo contro la contraffazione dei vini parte da Cirò Marina

È un progetto pilota unico nel suo genere, che ha messo insieme ricercatori, tecnici ed esperti vinificatori nell’elaborazione di una soluzione tecnologica semplice ed efficiente che possa contrastare il gravissimo fenomeno della contraffazione dei vini. E non è un caso che parta proprio dalla Calabria, e in particolare dal Cirotano, terra di vini d’eccellenza ma anche di vinificatori attenti alla ricerca ed all’innovazione. Finanziato nel 2017 con i fondi Por, il progetto R-Wine è stato elaborato e realizzato dall’Università della Calabria, in collaborazione con l’azienda SmartRes di Modena, il Parco Scientifico e tecnologico di Crotone e la cantina Caparra & Siciliani, che lo sta sperimentando.

In anteprima assoluta è stato presentato a Cirò Marina, in un evento moderato dal segretario generale del Parco scientifico e tecnologico Maria Bruni. Il professor Natale Arcuri, del dipartimento di Ingegneria meccanica Energetica e gestionale dell’Unical ne ha spiegato il funzionamento, e Vincenzo Forte di SmartRes le possibili applicazioni future. Elevatissimi i numeri legati alla contraffazione dei vini: 85 milioni di euro in Italia, 500 in Europa e addirittura 2 miliardi nel mondo. Ed è un vanto che un atto importante e concreto della lotta alla contraffazione parta proprio dalla Calabria, come ribadisce il vicepresidente della Cantina Caparra & siciliani, Giuseppe Siciliani, seguito dal presidente Salvatore Caparra

118 Condivisioni
Condividi su Whatsapp