Province

Rapina con cingolato al caveau, individuati i responsabili

Scritto da:

Un gruppo criminale accusato di avere messo a segno nel dicembre del 2016 una clamorosa rapina milionaria al caveau della Sicurtransport di Catanzaro è stato individuato e arrestato nell’operazione “Keleos”, messa a segno dalla Polizia di Catanzaro e da quella di Foggia.

La rapina, messa in atto con metodi paramilitari dal gruppo di malviventi armati di mitra e forniti di sofisticate apparecchiature elettroniche, fruttò un bottino superiore ad 8 milioni di euro. Gli autori sfondarono con un potente mezzo cingolato i muri corazzati del caveau e bloccarono tutte le strade di accesso alla zona incendiando 11 autovetture poste a sbarramento.

Le indagini – coordinate dalla Procura Distrettuale Antimafia di Catanzaro – hanno rivelato l’azione congiunta di un gruppo di Cerignola specializzato nel settore delle rapine e basisti calabresi.  Parte dei proventi della rapina sarebbe stata corrisposta alle famiglie di ‘ndrangheta che controllano la zona del catanzarese, e che per questo avrebbero dato una sorta di “placet” all’operazione. Per questa ragione alle persone arrestate viene contestata anche l’aggravante della metodologia mafiosa.
Importanti ai fini delle indagini sono state le dichiarazioni di una collaboratrice di giustizia, legata sentimentalmente ad uno degli organizzatori del colpo, che ha fornito agli investigatori riscontri su fatti e circostanze relativi al suo compagno ed al ruolo primario da costui svolto nella vicenda.
In particolare la rapina fu consumata con la complicità di un dipendente dell’Istituto di Vigilanza, responsabile della sicurezza del caveau, che fornì le informazioni circa l’esatto posto dove operare la “spaccata” così da realizzare il “colpo” nei tempi previsti dai malviventi.
I calabresi coinvolti nella rapina si sarebbero occupati in particolare di reperire le informazioni dal basista e di procurare le autovetture ed il mezzo cingolato utilizzati rispettivamente per il blocco delle strade e per la demolizione del muro di accesso al caveau oltre che della logistica finalizzata alla permanenza clandestina a Catanzaro del commando assaltatore composto dai malviventi pugliesi.

Condividi su
5 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

Il meteo

Meteo Calabria

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com