Catanzaro Notizie Politica

Reclutamento di nuovi dirigenti al Comune di Catanzaro: per Donato è una “procedura inopportuna”

Il parere del candidato a sindaco del capoluogo: "Sconveniente concludere affrettatamente le procedure concorsuali per figure apicali di strategica importanza" Scritto da: REDAZIONE

“Una procedura inopportuna”. Così il candidato sindaco di Catanzaro Valerio Donato definisce il reclutamento di nuovi dirigenti al Comune della città capoluogo di regione.
“L’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Abramo – afferma in una nota – è in procinto di assumere nuovi dirigenti a distanza di circa un anno dai concorsi banditi nel mese di febbraio 2021. La procedura di reclutamento delle figure dirigenziali, come si evince dalla lettura delle Determine, pubblicate sull’Albo Pretorio, ha subito una vigorosa accelerata proprio in questi giorni, dopo mesi di inerzia amministrativa. Tali modalità potrebbero far sorgere il pericolo di ingenerare nell’opinione pubblica il sospetto che si intenda porre una pesante ipoteca sul futuro della città, ostacolando l’istituzione di un indispensabile rapporto fiduciario tra la comunità, la politica e i responsabili apicali dell’Amministrazione comunale”. “La procedura – prosegue Donato – seppure legittima, appare palesemente intempestiva e soprattutto inopportuna. In un’ottica di buone pratiche e di un auspicabile rinnovato senso delle Istituzioni, chiediamo al sindaco Abramo di voler prendere atto che sarebbe sconveniente e inappropriato concludere affrettatamente le procedure concorsuali per figure apicali di strategica importanza (quali dirigenti dell’area tecnica e dell’area contabile) a beneficio di una auspicata azione virtuosa e (politicamente) libera di, ben inteso, qualunque Governo, scelto all’esito delle imminenti procedure elettorali”.
Condividi su
1 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA