Cronaca Notizie TICKERS Vibo Valentia

Reddito di cittadinanza ad affiliati ai clan: 210mila euro sequestrati a 28 persone nel Vibonese

Scritto da: REDAZIONE

In prima persona, oppure attraverso i propri familiari, avevano ottenuto dall’Inps il reddito di cittadinanza, omettendo di dichiarare l’esistenza di condanne ostative (anche associazione di tipo mafioso) o misure cautelari personali. La circostanza è stata portata alla luce da una indagine delle fiamme gialle della Tenenza di Tropea, che hanno l’hanno segnalara all’Autorità giudiziaria. Di conseguenza, il Procuratore della Repubblica di Vibo Valentia,  Camillo Falvo, ha chiesto al Gip lemissione di un decreto di sequestro preventivo, avente per oggetto la somma di circa 212 mila euro, quale profitto illecito derivante dalla commissione del reato, nei confronti di 28 soggetti, tra i quali figurano anche esponenti di spicco ed affiliati alle cosche vibonesi, già coinvolti nelle operazioni “Costa Pulita”, “Ossessione”, “Cerbero” e “Rinascita Scott”. A seguito dell’emissione del predetto provvedimento, i militari della Guardia di Finanza, in questi giorni, hanno dato esecuzione al decreto cautelando il denaro depositato sui conti correnti e notificando lo stesso ai soggetti implicati. La Procura della Repubblica e la Guardia di Finanza proseguiranno l’azione di contrasto ad ogni forma di illecito nel settore della spesa pubblica, a tutela dell’economia, finalizzata a prevenire e reprimere condotte illegali.

Condividi su Whatsapp
5 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA