Attualità Cosenza Economia e Lavoro Notizie TICKERS Turismo

Redistribuire le attività portuali a Corigliano-Rossano: l’Autorità illustra i progetti, ma manca l’intesa col Comune

Due giorni di incontri istituzionali per il presidente Andrea Agostinelli: ecco cosa l'ente ha in serbo per l'infrastruttura Scritto da: REDAZIONE

Pianificare la redistribuzione delle attività portuali, alle quali destinare specifiche aree, al fine di migliorare la funzionalità dell’intera infrastruttura portuale. E’ quanto prevede l’Autorità di Sistema portuale dei Mari Tirreno Meridionale e Ionio per il porto di Corigliano-Rossano: il programma è stato illustrato dal presidente dell’ente, Andrea Agostinelli, nel corso della due giorni di incontri istituzionali nell’importante infrastrutture del Cosentino. Nello specifico, la pianificazione dell’Autorità di Sistema punta alla realizzazione di una banchina dedicata allo sviluppo del settore crocieristico nello scalo che, considerata la profondità dei fondali, è particolarmente predisposto all’attracco delle grandi navi da crociera. Complessivamente, si tratta di una nuova disposizione di tutte le aree portuali che terrà conto, anche, dell’attività della pesca, a cui saranno destinate banchine dedicate, e del diporto nautico, da inserire in un complessivo progetto di maggiore crescita integrata dei diversi settori economici portuali.

Ma tutto ciò – rende noto l’Autorità – potrebbe rimanere fermo al palo: nel corso dei diversi incontri, Agostinelli ha, infatti, spiegato che «manca l’intesa dell’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Flavio Stasi, all’adeguamento tecnico funzionale, documento che ne declina la programmazione futura. Si tratta – ha proseguito il presidente dell’ente – di un parere necessario senza il quale non si potrà inviare i relativi documenti al Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici per ottenerne la necessaria validazione. Credo, comunque, che si possa risolvere il problema, in quanto è in corso un’interlocuzione con il sindaco Stasi che, entro ottobre, dovrà dare una sua definitiva risposta. Del resto, – ha concluso Agostinelli – il porto di Corigliano Calabro, senza il rapporto di sinergia tra le istituzioni rischia di arenarsi senza alcuna possibilità di sviluppo».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Condividi su Whatsapp
2 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA