Crotone Notizie Politica Primo Piano Reggio Calabria

Reggio Calabria e Crotone, nel centrodestra una sfida politica che va oltre le comunali

C'è chi sta immaginando uno sgambetto alla Lega? Che cosa deciderà il deputato forzista Cannizzaro? Nella città pitagorica per il centrodestra un inaspettato profumo di vittoria Scritto da:

Reggio Calabria e Crotone, parte una sfida politica nel centrodestra che va molto oltre le comunali. Il confronto politico, in parte aperto, ma in verità molto sotterraneo, in atto nel centrodestra, risente del nuovo e gassoso clima politico nazionale. Il centrodestra sta per perdere le caratteristiche che ha avuto fino ad ora, e diventerà di sicuro qualcosa di altro. Forza Italia è in fermento, in una partita che si dipana tra il Berlusconismo puro e il movimentismo dei diversi generali e colonnelli. Sullo sfondo le possibili riaggregazioni del centro, tra orfani (ormai datati) della Dc, Renziani, seguaci di Calenda, ed altre fronde di una palude resa ancora più scivolosa dalla temutissima riduzione del numero dei parlamentari. Potrebbe assemblarsi un centro politico in grado di fare da ago della bilancia tra Pd-5Stelle e Lega-Fdi, sempre che scomposizioni più o meno consistenti non riguardino a breve anche queste attuali alleanze. Il tutto si riverbera in Calabria, con una novità da tenere in considerazione, soprattutto se si dovesse ipotizzare che esiste un’unica regia raziocinante. A Crotone un centrodestra che partiva debole e forse con il rischio di non raggiungere il ballottaggio, da qualche giorno sente inaspettatamente il profumo di una possibile vittoria. A Reggio Calabria se il deputato forzista Francesco Cannizzaro dovesse decidere (lo si capirà fra poche ore) di staccarsi dalla coalizione a guida Lega, e quindi a proporre un’alternativa al candidato sindaco scelto da Matteo Salvini (Minicuci), il centrodestra rischierebbe seriamente di non arrivare neanche al ballottaggio. Si ipotizza, infatti, uno scontro finale tra il centrosinistra dell’uscente Falcomatà e l’aggregazione civica assemblata da Cannizzaro. Nulla di certo, ovviamente. Resta la domanda strategica: c’è una regia politica generale in tutto ciò che sta accadendo, magari intenzionata a indebolire la Lega e il prestigio di Salvini? Lo capiremo fra poche ore se, così ragionando, siamo di fronte a improbabili “voli pindarici” o se il centrodestra è ormai in fase avanzata di ricomposizione.

Condividi su Whatsapp
9 Condivisioni

 

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA