sabato, 25 maggio 2024

Reggio: confiscati 400 mln ad imprenditore del settore scommesse

I finanzieri hanno scoperto un sofisticato ed altamente remunerativo sistema criminale, finalizzato all'illecita raccolta di scommesse on-line

I Finanzieri di Reggio Calabria e dello S.C.I.C.O. di Roma, hanno eseguito – tra Calabria, Puglia e Abruzzo – un provvedimento di confisca per un valore di 400 milioni di euro – riconducibili ad un imprenditore operante nel settore dei giochi e delle scommesse on-line.
La figura era emersa nell’operazione “Galassia” a contrasto dell’infiltrazione della ‘ndrangheta nel settore dei giochi e delle scommesse on-line. In tale contesto l’imprenditore sarebbe stato il reale dominus di una società con sede legale a Malta, ma di fatto operante in Italia con più punti commerciali. Dalle indagini sarebbe emersa una sproporzione tra patrimonio nella disponibilità dell’uomo, il cui valore sarebbe risultato sproporzionato rispetto a quanto dichiarato.
Alla luce delle indagini, la Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Reggio Calabria ha prima disposto il sequestro del patrimonio e, successivamente, la confisca di 3 società operanti nel settore dei giochi e delle scommesse on-line, 2 trust a Malta, nonché rapporti bancari, finanziari assicurativi per un valore di circa 400 milioni di euro.
Con lo stesso provvedimento, inoltre, il Tribunale ha sottoposto l’imprenditore alla Sorveglianza Speciale per la durata di 2 anni e 6 mesi, con obbligo di soggiorno nel comune di residenza o di dimora abituale.