Notizie Politica Primo Piano Vibo Valentia

Regionali Calabria: il 19,92% di chi ha votato a Vibo Valentia ha scelto Michele Comito. La forza politica del senatore Mangialavori!

Scritto da: REDAZIONE

Voti che si contano in migliaia e potere politico: nella Circoscrizione centro alle elezioni regionali del 3 e 4 ottobre 2021 ha vinto il Vibonese. La Circoscrizione centro è la somma delle tre province di Catanzaro, Crotone e dell’antica Hipponion greca. Voti e potere politico, dicevamo, nonostante la città di Vibo Valentia conti appena 31.097 abitanti rispetto agli 87.000 circa di Catanzaro, che è anche capoluogo di regione, e degli oltre 60.000 di Crotone. Si tenga presente che nella provincia di Catanzaro è ricompresa anche la città di Lamezia Terme con i suoi oltre 67.000 residenti. Vibo Valentia, in buona sostanza, ha gli stessi abitanti della somma di Isola Capo Rizzuto (17.663) e Cirò Marina (14.277). Su base provinciale, la popolazione dei 50 comuni vibonesi conta appena 153.225 residenti rispetto ai 346.514 della provincia di Catanzaro e ai 166.617 di quella di Crotone. In buona sostanza la provincia di Vibo Valentia conta meno della metà degli abitanti di quella di Catanzaro. Eppure, partendo dall’imponente peso politico del segretario regionale di Forza Italia, senatore Giuseppe Mangialavori, e dall’appeal dei diversi candidati, Vibo Valentia ha dominato la competizione regionale appena conclusasi. Michele Comito, il medico sostenuto con grande attenzione da Giuseppe Mangialvori, ha rastrellato ben 13.704 preferenze, di cui 9.401 nella sola provincia di Vibo Valentia. Si pensi che nell’intero Vibonese (dati Eligendo, Ministero dell’Interno) hanno votato 68.478 elettori, per cui Michele Comito ha ottenuto il 13,73% di tutti i voti espressi. Forse un record assoluto, o giù di lì. Se guardiamo alla sola città di Vibo Valentia, lo stesso Michele Comito, politicamente sorretto anche dal senatore Mangialavori, ha conquistato 2.539 preferenze a fronte di un totale di voti espressi (tra tutte le liste, schede bianche e nulle) pari a 12.745: in parole povere il 19,92%. Come dire: 2 elettori vibonesi su 10 hanno dato il loro voto a Comito! Numeri così elevati da richiedere un’analisi politica attenta, puntuale, articolata. Accanto allo “tsunami” elettorale di Michele Comito, l’altrettanto consistente affermazione di Francesco De Nisi, con 9.158 preferenze nella lista di Coraggio Italia. Nella sola provincia di Vibo Valentia sono stati 5.133 i voti conteggiati da Francesco De Nisi.
Per offrire un termine di paragone, i più votati in provincia di Catanzaro (teniamo in considerazione la sola provincia di Catanzaro nell’ambito dell’intera Circoscrizione centro) sono stati: Ernesto Alecci, Pd, con 7.075 preferenze a fronte di 160.861 voti complessivi tra tutte le liste candidate, schede nulle e bianche, per cui si ottiene una percentuale del 4,4%; Filippo Mancuso, Lega, con 5.604 preferenze, pari al 3,48% del totale; Frank Santacroce, Coraggio Italia, 5.325 preferenze pari al 3,31%; Baldo Esposito, Udc, con 5.280 preferenze, pari al 3,28%; Silvia Parente, Forza Italia, con 4.674 preferenze, pari al 2,9% del totale. Accanto al 13,73% di Comito, quindi, i migliori dei catanzaresi stanno abbondantemente sotto il 4,5%. Gli aridi numeri hanno quasi sempre un senso! Certo è che la forza politica espressa dal senatore Giuseppe Mangialavori, segretario regionale di Forza Italia, sarà da tenere in grande considerazione.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Condividi su Whatsapp
3 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA